SARONNO – Sempre più degradato e “dimenticato”, lo stadio comunale “Colombo Gianetti” era un tempo fra i più grandi del Varesotto, con i suoi 4000 posti. Oggi può contenere solo 99 spettatori, limite massimo per evitare di sottostare alle procedure di omologazione dell’impianto, che attualmente non andrebbero a buon fine, causa una serie di opere manutentive ancora da eseguire.

scritte stadio ultras (1)

Certo, i fatidici 99 posti possono risultare sufficienti, al giorno d’oggi, visto che la struttura viene utilizzata unicamente per gli incontri interni della Robur Saronno, che milita nella Seconda categoria calcistica ed i cui volontari si danno da fare per garantire quantomeno la manutenzione ordinaria.

Ma i 99 posti potrebbero non essere sufficienti a primavera, quando si terranno i consuenti meeting d’atletica leggera e sicuramente non in prospettiva, nel caso di una “rinascita” del Fbc Saronno, che richiamerebbe un pubblico numeroso, come da tradizione.

Ma cosa non va nello stadio?

La gradinata scoperta da tempo non è più utilizzabile, sono trascorsi ormai molti anni da quando venne effettuato l’ultimo intervento di impermeabilizzazione del cemento ed ora i gradoni letteralmente si sgretolano. Il recupero della struttura comporterà adesso costi molto elevati.

Mettere mano alla tribuna coperta appare tutto sommato più semplice ed economico: le normative rispetto ad un passato anche recente sono mutate, bisogna compiere qualche “piccolo” adeguamento strutturale, qualche uscita di sicurezza da rivedere e la tribuna potrebbe essere di nuovo, completamente fruibile. Lavori che sinora, d’altra parte, il Comune non ha ancora eseguito.

stadio colombo gianetti

In passato il degrado dello stadio era stato già denunciato dai tifosi e gruppi politici.

231113

7 COMMENTI

    • E’ sempre il partito dei palazzinari a vincere. A Saronno ne abbiamo una buona dimostrazione.
      Poi però le case per la gente non ci sono, e se dei ragazzi se ne trovano una vuota in cui vivere allora sono dei criminali.
      Criminale è chi ha riempito di cemento la nostra bella Italia!

      • i ragazzi che odiano il cemento devono andare ad occupare le campagne e dormire a cielo aperto, non occupare le case in città…

  1. Legge Stadi, “da partiti sì a speculazione e scempio ambientale con la scusa del calcio”
    Un emendamento al decreto Stabilità per “regolamentare” la costruzione di nuovi impianti sportivi. Legambiente: “Una vergogna. Basta che un imprenditore compri un terreno agricolo non edificabile, e quindi a prezzo stracciato, ci costruisca sopra un impianto sportivo e grazie all’emergenzialità della norma gli sarà consentito costruire case e palazzi”

  2. Non solo calcio.
    Lo stadio di Saronno serve anche per l’atletica e se volendo, si potrebbe organizzare eventi, concerti… un peccato!

Comments are closed.