SARONNO – Quarto ko consecutivo per Saronno che capitola anche nel derby lombardo contro Segrate per 1-3. Ennesima tegola stagionale per l’allenatore Gianni Volpicella, che deve rinunciare a capitan Rolfi fermato dall’influenza; in casa milanese tutti a disposizione del coach Eccheli ma con Sbertoli e Galaverna acciaccati.

Parte bene Saronno che sul servizio di Seregni si porta subito sul 4-0 grazie anche ad un muro di Buratti, per poi volare sul 6-3 ed 8-5 al time out tecnico sull’attacco di Seregni. Segrate spinge al servizio e Saronno arranca (8-8), Cafulli con un attacco ed un ace riporta avanti gli amaretti (10-8) che subiscono la pronta risposta segratese con Bigarelli (10-11). Sul 13-14 gli equilibri vengono rotti ancora una volta dal servizio: Segrate punge dai 9 metri e Verga e compagni vanno in crisi subendo un parziale di 3-11 che regala il set ai milanesi (16-25).

Nel secondo parziale Volpicella si gioca la carta Pizzolon al posto di Cafulli e gli amaretti provano a ripartire col piede giusto: 3-1 col muro di Buratti, 7-5 con Vecchiato e 9-6 sull’attacco di Cecchini con Eccheli costretto al time out discrezionale. Vecchiato trova l’ace che vale l’11-7, Seregni tiene a distanza il ritorno degli avversari con un mani fuori (14-11) ed al time out tecnico Saronno è avanti con un muro di Vecchiato (16-13). Il turno di battuta di Ardu sembra ipotecare il set (20-16), Segrate non molla e diventa devastante a muro agguantando la parità sul 21 pari. Il finale è concitato, sul 24 pari una decisione arbitrale dubbia regala il set ball a Sbertoli e compagni, subito concretizzato complice un errore di Buratti in attacco (24-26).

Nel terzo parziale rientra Cafulli che porta subito avanti i suoi (5-3), Vecchiato in attacco allunga (9-6) ma Segrate risponde (10-10) grazie a Pizzileo. Regna l’equilibrio con le due squadre che rispondono colpo su colpo (15-15, 18-18, 21-21), l’attenta regia di Sbertoli procura il match point a Segrate annullato da un’altra chiamata dubbia arbitrale, sul 24-24 va in battuta Cafulli che piazza l’ace seguito dal muro di Seregni che rimette in corsa Saronno (26-24).

Segrate perde Sbertoli per un problema al ginocchio ma parte comunque meglio (1-3, 4-7) trascinata da Bigarelli; Saronno si affida a Vecchiato che ribalta il punteggio (8-7), per poi volare sul 14-9 grazie ad un muro di Cecchini ed ad un attacco di Seregni. Quando meno te lo aspetti è di nuovo black out per gli amaretti che subiscono 3 muri consecutivi che valgono l’aggancio di Segrate (14-14) che poi vola sul 16-19 sempre con Bigarelli. Vecchiato prova a spronare i suoi riportando i bianco azzurri in parità (19-19) ma due errori consecutivi rilanciano Segrate (19-21) che a questo punto deve solo gestire il break guadagnato e lo fa alla perfezione aggiudicandosi il match (22-25).

Pallavolo Saronno-Volley Segrate 1-3 (16-25, 24-26, 26-24, 22-25)
PALLAVOLO SARONNO: Ardu 3, Cafulli 13, Buratti 9, Cecchini 6, Vecchiato 15, Seregni 13, Verga (L), Tescaro, Pizzolon 2, Ballerio, n.e. Zollino (L2).
Allenatori: Volpicella, Leidi.
VOLLEY SEGRATE: Sbertoli 1, Bigarelli 26, Milani 10, Piccinini 18, Fantini 11, Pizzileo 10, Piccinelli (L), Zuin, Colella, Galaverna, Gritti, Sacripanti, n.e. Dabbeni (L2). Allenatore: Eccheli.

18012015