logo Domà nunchSARONNO – New entry tra le liste per le prossime elezioni: Domà Nunch ha deciso di presentare una propria lista, sostenendo il candidato Sindaco Alessandro Fagioli.

“La decisione – spiega il gruppo – è maturata costatando lo stato di degrado in cui versa la città, un tempo esempio e centro di aggregazione dai paesi limitrofi e oggi destinata a un paesaggio degno delle peggiori periferie italiane. La deriva è visibile in ogni ambito della vita cittadina, dall’ambiente alla sicurezza, con un tasso altissimo di esasperazione dei cittadini che oramai percepiscono il posto in cui vivono come pericoloso e quasi estraneo, trovandosi sfrattati da quelli che erano solo pochi anni fa luoghi naturali di socializzazione per gli abitanti”

Domà nunch si rivolge, dunque, a quei “saronnesi che, pur stanchi e fin qui lasciati a se stessi, non vogliono rinunciare alla propria identità e ai propri diritti e vogliono riappropriarsi pienamente della loro città”

La nuova compagnine, guidata dal presidente Lorenzo Banfi, è pronta a mettersi in gioco: “A breve inizieramo la raccolta firme per la presentazione della lista stessa ed invitiamo i saronnesi a darci il loro sostegno per iniziare questa lotta di riconquista del nostro paese. Lotta che passa anche attraverso Saronno”.

25042015

23 COMMENTI

      • a parte che secondo te a chi porta via i voti questa sconosciutissima formazione??? e non sapendo neppure i meccanismi elettorali (e questo è assai grave) questi sono voti dispersi perché esiste una soglia di sbarramento (oh sorpresa).Non sono ammesse alla ripartizione dei seggi le liste che non abbiano raggiunto la soglia del 3% dei voti, e quindi direi che sono voti inutili come diceva qualcuno…a meno che non si sogni di superare tale soglia, che vuol dire circa 600 voti

        • si, si, continua a votare la “tua” sinistra che si andrà lontano …
          telos e marocchini in questi 5 anni non ti sono bastati? no?
          credi ancora all’arrivo del principe azzurro su un cavallo bianco?
          ah già, tu vivi nel mondo delle favole, lo si capisce dal nickname che porti …

        • carissimo. A parte che se tu vivessi un po’ di più la politica locale non diresti che qs formazione è sconosciutissima in quanto è un movimento consolidato da anni sul nostro territorio (sicuramente con numeri medio bassi ma comunque presente), ma con il tuo intervento dimostri di conoscere solo parzialmente le dinamiche elettorali. E’ molto probabile che questi come dici tu non raggiungeranno la soglia di sbarramento, ma forse ignori che è altrettanto ovvio che chi vota loro vota (salvo voto disgiunto) Alessandro Fagioli. E normalmente in caso di vittoria poi partono le spartizioni (non esistono solo i consiglieri che entrano in base alle preferenze, ma ci sono gli assessorati e le commissioni che vanno invece su nomina…ricordiamo che abbiammo assessori nell’attuale giunta che ottennero 20 preferenze a dir tanto…). Infine non mi esprimo ma penso che qs lista non porterà via i voti a nessuno ma raccoglierà voti di chi normalmente non andrebbe a votare e di alcune liste (chiaramente non dico quali) che alla fine non si presenteranno.

          • concorderai con me, che gli assessorati e quant’altro vengono distribuiti solo alle liste dei vincitori, mentre i consiglieri, che sono poi quelli che fanno numero e hanno peso nelle decisioni in consiglio comunale sono legati (e neppure in modo proporzionale) ai voti presi: dubito assai che arrivino a 600 voti. Tutto qui: a meno che questa non sia quello che in termine tecnico si chiami una lista civetta, per rastrellare voti, che però andrebbero a discapito probabilmente della Lega Nord (non sono voti aggiuntivi, hai voglia ., in altri termini se non arrivi a 600 voti per me sono voti buttati.).Buonaserata

    • purtroppo no… quindi il rischio di essere governati altri 5 anni dall’attuale compagnia di incapaci è alto e porterebbe la città al disastro totale!!!

    • purtroppo no… e il rischio di passare altri desolanti 5 anni governati da chi ci sta rovinando inesorabilmente è molto alto!

    • Ho dato un’occhiata al sito di questo DOMA’ NUNCH…
      In effetti, a giudicare dagli articoli su di loro sembrano molto attivi da vari anni qui in zona.
      Incuriosiscono anche me che mi batto, professionalmente e non, da molti anni per la qualità della vita nel Saronnese.
      Mi sa che farò anch’io un salto al loro incontro, domenica.

  1. Da quel che ho capito domenica 19 ci sarà la presentazione della lista…vediamo un po’ cosa dicono…ammetto che sono curioso.

  2. Ma roba da matti! Basta fare una ricerca veloce veloce su internet per capire di CHI stiamo parlando.
    Punto primo, questo “Lorenzo Banfi” è QUESTO individuo qui:

    http://www.ininsubria.it/thb.aspx?filename=Upload%2FArticoli%2F2011%2F7665%2FCover%2Fbanfi+ok.jpeg&width=466&height=250

    E già porta una croce capovolta al collo… e vabè….
    Poi salta fuori questa immagine:

    https://ilgiornaledellalombardiaindipendente.files.wordpress.com/2013/09/20130904-m-son-contra.jpg

    “Io sono contro la terza guerra mondiale”… eppure l’ultima a destra è la bandiera degli hezbollah e vedo un bel AK47! Evviva la coerenza.

    E per finire, questa bellissima iniziativa:

    http://www.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2012/02/moneta-del-popolo.jpg

    Vabè, se proprio voleve buttare via i voti, dateli a me!

    • Egr. Anonimo
      le risponderò per punti:
      punto primo: il presidente di DN Lorenzo Banfi non è candidato a queste elezioni.
      punto secondo: il ciondolo a cui fa riferimento non è una croce rovesciata, ma un martello di Thor.
      punto terzo: DN ha sempre sostenuto, fin dall’inizio della rivolta in siria, che per evitare ulteriori spargimenti di sangue e instabilità politica in un’area già difficile, la comunità internazionale avrebbe dovuto sostenere le forze regolari siriane e i loro alleati (tra cui hezbollah) e non, come ha fatto, i combattenti che poi sarebbero diventati famosi col nome di ISIS. certo che del senno di poi…
      infine l’iniziativa della “moneta del popolo” è stata un’idea nata per spiegare a chi non capisce di economia come risolvere una crisi economica creata e pilotata dalla finanza, cioè col ritorno del signoraggio al popolo.

  3. Tante belle parole e nessuna azione…com’è stato fino adesso…purtroppo: Hanno una lunga storia di voglia di protagonismo del “reverendo” e nessuna proposta a cui siano mai seguiti i fatti.

    • Signora Frisi,
      se spiegasse ai lettori chi è Lei e che cosa ha fatto Lei per Saronno o per Milano di tanto rilevante da permettersi di dare degli inconcludenti agli altri sarebbe la cosa migliore, no? Ci spieghi, ci dica pure…
      Grazie mille.
      In fede
      Filippo Turati

    • A quanto pare, signora Frisi, davvero molti saronnesi come me sono stati incuriositi da questa formazione politica e sono andati in mass all’incontro. Obiettivamente, la Sala del Camino nella Villa Gianetti era strapiena:

      http://ilsaronno.it/2015/04/19/doma-nunch-si-presenta-e-fa-il-pienone-in-villa-armanini-capolista/

      Non capisco tanto livore da parte Sua contro quel Banfi che non è nemmeno candidato…
      Cos’è, la Sua? Delusione sentimentale? 😉

      Cordialmente
      Filippo Turati

  4. Seguo indirettamente Domà Nunch da molti anni e ha fatto dei buoni progetti sull’ecologia del territorio. Cercare il loro libro sul bosco della Moronera che è proprio vicino a saronno.

  5. A me sembra un’iniziativa positiva. Facce nuove fanno bene a Saronno. Domenica provo a fare un salto a sentire il programma. Non è corretto giudicare prima di essersi informati bene.

Comments are closed.