20150419 domà nunch sarònn 14_ridimensionare (1)SARONNO – Venerdi 22 maggio alle 21.30 nella sede di Saronno protagonista in vicolo Scuole a Saronno, Domà Nunch terrà un incontro incentrato sulla direttiva europea Bolkestein in materia di commercio ambulante.

Con l’approvazione del cosiddetto Decreto Bolkestein cioè il Decreto legislativo numero 59 del 2010 sono stati definiti i criteri da applicare nelle procedure di selezione per l’assegnazione dei posti per l’attività di commercio su area pubblica dalla Conferenza unificata, in seguito al recepimento della direttiva.

Il cambiamento nell’assegnazione dei posteggi mercatali agli ambulanti si è trasformato in maniera sostanziale, specie con l’introduzione del complicato sistema dei punteggi e percentuali. Per esempio, la durata delle concessioni dei posteggi era stata definita di dieci anni però rinnovabili automaticamente alla scadenza e di fatto mai nessuna autorizzazione è stata revocata, per nessun motivo, alla scadenza dei dieci anni; d’ora in poi ad iniziare dal 2017 esse scadranno e saranno riconsegnate ai Comuni che le hanno rilasciate. Sulla base del provvedimento adottato, si sono registrate numerose prese di posizione e la maggior parte di queste sottolineano la preoccupazione degli operatori rispetto al mantenimento dei diritti acquisiti e perché decadono molti di quei principi sui quali si basava il diritto a mantenere intatti i requisiti maturati. Ad esempio, la priorità nelle nuove assegnazioni verrebbe garantita a chi ha sempre svolto tale attività ma solo in occasione della prima scadenza mentre dalla seconda scadenza in poi, come pare imponga la direttiva europea, tale priorità verrebbe soppressa ponendo sullo stesso piano l’ultimo arrivato con chi da generazioni svolge tale attività. Domà Nunch si batte da sempre per la tutela del commercio locale e per la valorizzazione dei prodotti locali e vuole portare a conoscenza della cittadinanza e dei commercianti prima che sia troppo tardi una direttiva approvata in sordina nei palazzi di Bruxelless che considera iniqua e ingiusta.

Alla elezioni del 31 maggio Domà nunch sostiene il candidato sindaco Alessandro Fagioli in coalizione anche con Lega Nord, Fratelli d’Italia e Saronno Protagonista.

(foto archivio)

21052015