SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Il Ct Ceriano festeggia il terzo posto nel girone 2 della serie A1 2015. La squadra brianzola (ma che gioca gli incontri casalingo al centro Ronchi di via Colombo a Saronno) centra l’obiettivo e chiude il discorso all’ultima giornata, superando in casa le prime della classe di Prato per 4-0. A dire il vero le chance di sorpasso da parte di Albinea, in quarta posizione, erano già minime, ma l’ottima prestazione della formazione cerianese nell’ultimo atto del girone ha sancito il verdetto. Certo, il team toscano, già sicuro del primo posto nel raggruppamento, si è presentato sui campi del Robur Saronno in formazione ampiamente rimaneggiata, ma ciò non ridimensiona l’impresa stagionale della matricola brianzola che alla sua prima presenza nella massima serie si regala la soddisfazione di battere in casa anche le prime della classe dopo le campionesse d’Italia uscenti di Genova. Il netto successo sulle toscane, senza Camerin e Dentoni lasciate a risposo, proietta la formazione capitanata da Marcella Campana verso la decisiva sfida play-out contro il Circolo del Tennis Castellazzo (Parma), ultima classificata del girone 1 con zero punti all’attivo.

La prossima settimana è in programma la prima delle due sfide, in trasferta, mentre domenica 29 si giocherà il decisivo match di ritorno a Saronno. La formazione emiliana è ricca di Under 16 e in prospettiva è certamente una delle realtà più interessanti, ma sulla carta Ceriano appare nettamente favorita. Tuttavia nei doppi confronti servirà un’attenta gestione per evitare sorprese. La salvezza sarebbe un traguardo storico per una squadra che una decina d’anni fa iniziava la sua avventura nella Serie D e che oggi invece si trova a disputare la A1 sui campi più prestigiosi dello stivale. Il presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco, non ha dubbi:”A settembre, quando c’è stata la presentazione ufficiale della nostra squadra, avrei firmato subito per un risultato del genere; fino a questo punto siamo più che soddisfatti di questo campionato anche se resta un pizzico di amarezza per le chance sprecate nel doppio confronto con Albinea che ci avrebbero consentito addirittura di conquistare il secondo posto e di andare alle semifinali-scudetto. Ma adesso pensiamo a questo play-out, che per noi è decisivo”.

La sfida contro Prato ha comunque offerto spunti importanti per Ceriano, primo fra tutti il successo di Giulia Sussarello (2.2) contro Lisa Piccinetti (2.4) nel primo incontro di giornata. Dopo aver impegnato a fondo tenniste di assoluto livello, come Alberta Brianti del Tc Genova, Giulia ha conquistato una vittoria netta e meritata che le può regalare la fiducia necessaria per l’ultimo sprint stagionale. La comasca ha dominato la sfida fin dalle prime battute, riuscendo a tenere l’avversaria sempre lontana dalla linea di fondo e chiudendo per 6-2 6-3. Poi è stata la volta di Clelia Melena (2.7) che non ha avuto difficoltà a imporsi su Claudia Romoli (3.1) per 6-2 6-1. I drop e i continui cambi di ritmo della tennista toscana non hanno mai infastidito la 29enne di Lugano che ha liquidato la pratica in meno di un’ora. Il terzo e decisivo punto lo ha conquistato Alice Moroni (2.2), brava a non steccare contro la giovanissima promessa Giulia Peoni (2.4), vincitrice del Torneo Avvenire 2015, uno dei più prestigiosi eventi Under 16 al mondo in scena al Tc Ambrosiano di Milano. Il doppio 6-2 firmato Moroni ha chiuso matematicamente i conti. Così come la fase a gironi. E ora spazio alla doppia sfida contro il Castellazzo, una sfida che può valere un altro sogno. La Serie A1 2016.

RISULTATI – Sesta giornata Girone 2
Club Tennis Ceriano Laghetto b. Tennis Club Prato 4-0
Giulia Sussarello [C] b. Lisa Piccinetti [P] 6-2 6-3, Clelia Melena [C] b. Claudia Romoli [P] 6-2 6-1, Alice Moroni [C] b. Giulia Peoni [P] 6-2 6-2, Melena/Sussarello [C] b. Peoni/Piccinetti [P] 3-6 6-1 11/9.
Classifica finale girone 2: Tc Prato 13 punti, Tc Genova 10 p., Ct Ceriano 8 p., Ct Albinea 2 p.

17112015

2 COMMENTI

    • di Saronno?? sono tesserate per il Ceriano L. e aggiungo molte non sono né di Saronno né di Ceriano L.

Comments are closed.