SARONNO – La lista civica Saronno al centro diventa un’associazione politica e culturale: l’annuncio è arrivato stamattina in una conferenza stampa a Villa Gianetti. Al tavolo dei relatori gli assessori Dario Lonardoni e Francesco Banfi con il consigliere comunale e neopresidente Paolo Strano.

Ed è stato proprio il fondatore della lista civica a fare gli onori di casa: “Vogliamo continuare l’opera iniziata da me e Enzo Volontè. E’ partito come un progetto politico poi sono arrivate elezioni che hanno portato a nascita della lista civica. Lavorando tutti insieme abbiamo ottenuto ottimi risultati. Ovviamente non ci siamo fermati a questo: anche perchè la mente di Volontè ha sempre continuato a guardare avanti e solo la malattia è riuscito a fermarlo”. 

“Oggi – ha continuato Strano – siamo qui per annunciare nascita associazione politica e culturale di Saronno al centro. È una scelta nata da Volontè che stiamo portando avanti con entusiasmo. Del resto in poco meno di un mese abbiamo già raccolto circa 60 iscritti”. 

Già nominato il direttivo che è formato da Paolo Strano (presidente), Francesco Banfi, Dario Lonardoni, Francesca Volontè,  Maria Grazia Gasparini (addetta stampa), Giordano Capelletti (tesoriere), Antonella Ferrario (segretaria),  Germana Ferraro, Marco Fusè, Giulio Lenzi, Luca Carioli e Alberto Fidanza.

“A breve – ha concluso Strano – nomineremo anche i due vicepresidenti. L’obiettivo di tutti è quello di lavorare per la città supportando i nostri rappresentanti nell’Amministrazione”

Il primo appuntamento pubblico della nuova associazione sarà il martedì 9 febbraio con una serata per “raccontare a Saronno quanto fatto in questi ultimi sette mesi. È’ il primo di una serie di appuntamenti che organizzeremo perchè la trasparenza era e resta uno dei punti cruciali del nostro programma”

“Saronno al centro – ha commento l’assessore Dario Lonardoni – è una pagina bianca tutta da scrivere. La mission e la strada da seguire ce l’ha indicata Enzo Volontè. Partendo da suo modo di vedere la politica e la città, che era quella di guardare più al futuro che al presente, riusciremo a proiettare Saronno nei prossimi vent’anni”.

“In quest’associazione e già nella lista civica – ha rimarcato l’assessore Francesco Banfi – ci sono persone che hanno deciso di mettersi in gioco mettendo al centro la propria città e l’impegno per migliorarla. Tra i progetti di Volontè c’era quello di creare una scuola politica amministrativa, lo porteremo avanti anche perchè ci sono già molti giovani che hanno voglia di impegnarsi per Saronno”. 

01022015

4 COMMENTI

  1. Saronno al Centro è nata come lista civica moderata e ha ottenuto alle ultime elezioni comunali un buon successo al primo turno 10%).
    Il buon successo è dovuto soprattutto al fatto che in campagna elettorale SAC ha, più e più volte, ribadito la sua distanza sia da destra che da sinistra e “di rifiutare le logiche dei partiti”.
    Al ballottaggio, alleandosi di fatto con i naturali avversari dei moderati, SAC si è “snaturata” e ha innescato, per quanto valer possa la mia opinione, il proprio autoaffondamento.
    Perché questo? Continuando questa alleanza, alle prossime elezioni la grande maggioranza degli elettori di SAC (che sono moderati) daranno la loro preferenza ad altre formazioni moderate. Gli altri elettori (pochi) penseranno: perché votare SAC che dopo va a “rimorchio” di altri? Voto subito gli altri.

  2. Ora siete con la Lega ed alla Lega avete fatto vincere le elezioni! Vi assumerete le responsabilità di tutto ciò!

Comments are closed.