SARONNO – La pioggia caduta nelle prime ore del mattino non ha rovinato la festa della Strasaronno, organizzata anche quest’anno dalla Fondazione Cls in collaborazione con il Gap di Saronno.

Sono stati proposti due percorsi differenziati: città di Saronno 5 chilometri e Parco del Lura 10 chilometri. Alla partenza, ieri mattina in piazza Libertà, erano presenti con scarpe da corsa e pettorale 269 atleti per la versione “competitiva” e 1080 per quella “non competitiva”.

Al via atleti di tutte le età: la più giovane è stata Elisa Monticelli nata lo scorso 19 luglio che ha partecipato accanto a due veri veterani Pinuccia Pagani (classe 1930) e Mario Saldarin (classe 1923). Presente, come tradizione anche il capogruppo e segretario cittadino del Pd Francesco Licata.
Tanti anche i gruppi: il più numeroso è stato “Forza Angelo” con amici, conoscenti e supporter di Angelo Camnaghi il 51enne che nel luglio 2014 è stato vittima di un incidente sulla strada che porta da Saronno a Rovello Porro che con 104 iscritti ha superato quello della Robur Basket (103) e quello dei Gruppi di Cammino (74).

Alla fine ad arrivare primi al traguardo sono stati: Loris Mandelli, Andrea Secchieri, Marco Alberio premiati dall’assessore allo Sport Gianpietro Guaglianone che in un breve discorso ha ringraziato “il tempo che ha tenuto, gli organizzatori, il personale comunale, la polizia locale e il gruppo alpini che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione”. Apprezzatissimo da tutti i partecipanti il muro delle firme che ha raccolto “gli autografi” di tutti i partecipanti.

Per le foto si ringrazia la disponibilità di Armando Iannone

3 COMMENTI

  1. ho partecipato alla corsa ,e ho fatto una foto con la cornice ,(c’èro anche io ),volevo sapere quando verranno pubblicate .

Comments are closed.