Dal vestito rosso di Lara Comi alle fragole col cioccolato: curiosità della visita di Renzi

SARONNO – Stamattina con un rapidissimo blitz il presidente del consiglio dei ministri Matteo Renzi ha visitato due delle eccellenze saronnesi. Una visita lampo che però non ha mancato di fornire spunti per il gossip cittadino. Vediamo qualche dietro le quinte svelato da alcuni dei presenti.

Look – Sia Gianfranco Librandi sia Augusto Reina hanno scelto eleganti completi blu per accogliere il premier. Cravatta a pois bianchi per il patron dell’Illva e blu per quello della Tci. A conquistare, fotografi e operatori, è stata però l’europarlamentare Lara Comi che con un cappottino rosso sopra una gonna e un maglioncino dolcevita bianco ha “svettato” su tutti i presenti complici anche un paio di scarpe rosse con un tacco altissimo. Menzione speciale per il look total black di Maria Chiara Gadda.

Selfie – Il premier non si è tirato indietro ed ha posato con molti dipendenti sia all’Illva sia alla Tci. Tra i selfie vip quello con il sindaco di Uboldo Lorenzo Guzzetti che ha subito condiviso lo scatto sulla propria pagina Facebook.

Come è nata la visita? – Tutto è nato durante una seduta alla Camera quando al termine di un intervento di Librandi Renzi disse: “Verrò a visitare la sua azienda”. E così e stato da qui il commento del premier mentre salutava l’imprenditore saronnese appena sceso dall’auto “Finalmente sono qui”

Quote azzurre – Salutando le dipendenti della Tci Renzi ha chiesto come mai non ci fosse uomini e quando una lavoratrice ha detto scherzosamente “li abbiamo eliminati” il premier ha detto a Librandi “forse dovremmo istituire le quote azzurre”

“Scusate se oggi rallento il vostro contributo al Pil” – E’ la battuta che Renzi ha fatto al personale dell’Illva radunato per un momento d’incontro dopo la visita dello stabilimento del Disaronno.

Disaronno Etro: durante la visita all’Illva il premier ha scoperto, nascoste da un tessuto firmato Etro la nuova edizione limitata del Disaronno e le edizioni mignon

Tricolore – Il sindaco Alessandro Fagioli ha indossato la fascia tricolore, per la seconda volta a Saronno dopo la giornata di insediamento. “Ho sempre detto che l’avrei messa ogni volta lo prevedesse il protocollo e così è stato”. Look più easy per il sindaco Lorenzo Guzzetti  di Uboldo e Davide Galimberti di Varese

Rinfresco – Dopo un brindisi all’Illva con un bicchiere di Disaronno Sour nella mitica jar il premier si è concesso una veloce pausa pranzo alla Tci. Il rinfresco, firmato (come per la visita di Berlusconi) dall’azienda saronnese Catering Cattaneo, ha visto una serie di antipasti sfiziosi a base di salmone, prosciutto e scaglie di parmigiano reggiano. Primo piatto un classico risotto alla milanese. Come dolce hanno spopolato le fragole coperte di cioccolato.

Assenze – Grande assente il Pd saronnese. Unico esponente del partito del premier il membro del direttivo Alberto Paleardi indicato anche da Gianfranco Librandi al premier come “l’uomo da cui per la prima volta ho sentito parlare di te”.

Auto – Il premier è arrivato a Saronno su un’elegante Lancia Thema scura ovviamente seguito dalla scorta

 

4 Resposte a Dal vestito rosso di Lara Comi alle fragole col cioccolato: curiosità della visita di Renzi

  1. anonimo diverso

    03/11/2016 a 6:56 pm

    che tristezza!

  2. Anonimo

    03/11/2016 a 11:06 pm

    Che articolo penoso.

  3. giovanni

    05/11/2016 a 2:28 pm

    La cosa più bella con tutto lo spiegamento di agenti in borghese e una decina di curiosi è stato il suono del ” Va’pensiero” trasmesso da un mezzo carrellato da un Leghista.
    In quel momento i vari agenti si sono guardati in faccia e non sapevano cosa fare,poi qualcuno ha detto che era l’inno della LEGA e sono intervenuti per far smettere L’inno.
    Tutto questo davanti alla TCI.

  4. Anonimo

    07/11/2016 a 2:11 pm

    Grandeeeee Comi