SHARE

06112016-volley-1SARROCH Seconda trasferta fuori dal “continente” per gli amaretti di coach Leidi, che nell’ottava giornata di campionato provano a difendere la testa della classifica affrontando i cagliaritani della Pallavolo Sarroch. Per i varesini torna a disposizione capitan Spairani, schierato al fianco di Buratti, in regia c’è Coscione con in diagonale Cafulli, le ali sono Gaggini e Canzanella mentre il libero è Cerbo.

Sono i padroni di casa a partire forte facendo subito capire a Canzanella e compagni che non sarà un pomeriggio facile: 4-3 , 7-5 , 11-5 con gli amaretti che soffrono in ricezione e che commettono molti errori anche in attacco. Buratti sembra il più ispirato dei varesini e va a segno con continuità in primo tempo (14-10), i sardi dal canto loro però si affidano a Francesconi mantenendo il punteggio in sicurezza (18-13). A nulla servono i tentativi finali di Gaggini, Canzanella e Cafulli perché Sarroch gestisce bene il cambiopalla e chiude sul 25-20 il primo parziale.

Prova subito a reagire Saronno in avvio di secondo set e due attacchi di Gaggini e Canzanella valgono il +2 (2-4), Sarroch non ci sta e grazie ad un ottimo lavoro a muro prima impatta sul 6-6 e poi si porta avanti al primo tempo tecnico (8-7). Coscione si affida a Gaggini e fa bene (9-11), Cafulli allunga (11-14) in attacco ma al secondo time out tecnico gli amaretti sono avanti solamente di una lunghezza (15-16). Buratti è efficace in contrattacco (18-19) ma nel finale la differenza la fa il bomber Canzanella, che con 4 attacchi lancia i varesini verso la vittoria del parziale, 21-25 e conto set di nuovo in parità.

Il terzo set è un’autentica battaglia: Sarroch vuole a tutti costi portare a casa la partita e lo fa capire nelle prime battute (4-1 , 7-4), Saronno però non molla e cerca di restare attaccata al set con Cafulli (10-7) ed al secondo tempo tecnico Gaggini firma il -2 (16-14). I varesini non sono primi per sbaglio e affidandosi ai muri di Buratti e Cafulli ribaltano il punteggio (18-20), riescono a contenere l’imperioso rientro locale (22-21) e grazie ad un immenso muro del capitano ed alla difesa che non fa cadere più nulla conquistano il set (23-25).

Di fatto finisce qui la gara perché il quarto parziale è un monologo saronnese: un muro di Spairani vale il 2-4, due contrattacchi di Canzanella portano il punteggio sul 2-6 ed al primo tempo tecnico è 3-8. Coscione esalta Gaggini (4-11, 5-12), Canzanella e Cafulli continuano a martellare (7-18) e quando Buratti piazza il muro dell’8-20 di fatto spegne ogni speranza di rimonta dei cagliaritani, con il set che si chiude sul 13-25 e con Saronno che si conferma al comando.

La prossima gara degli amaretti si disputerà domenica 11 dicembre alle ore 16.00 al PalaDozio contro Gorgonzola, con Canzanella e compagni che andranno a caccia dell’ottava vittoria in campionato per confermarsi in vetta alla classifica.

E’ soddisfatto Leidi a fine gara: “ E’ stata una vittoria soffertissima e per questo ancora più fondamentale e da tenere stretta. Siamo partiti un po’ contratti e Sarroch ne ha approfittato mettendoci alle corde con un buon lavoro a muro e con un contrattacco efficace. Noi siamo stati bravi ad aver pazienza, a rientrare nel match riprendendo a giocare la nostra pallavolo. La chiave di volta sono stati i due muri nel finale del terzo set che di fatto hanno chiuso la partita. Sono felice perché questa è stata una settimana dura, tra infortuni e malattia non è stato semplice preparare questa gara”.

PALLAVOLO SARROCH – PALLAVOLO SARONNO 1-3
(25-20 , 21-25 , 23-25 , 13-25)

Pallavolo Sarroch: Donzella, Romoli 17, Stangoni 6, Pisu 5, Rigoni 13, Francesconi 8, Pau (L), Vitali, Romoli 1, Garzia 1 n.e. Stara (L2)

Pallavolo Saronno: Coscione 1, Cafulli 14, Spairani 8, Buratti 11, Canzanella 17, Gaggini 18, Cerbo (L) n.e. Marelli, Carucci, Genovese, Barsi.
allenatori: Leidi, Chiofalo

04122016

04122016