Calcio serie D, finale di primo tempo fatale alla Caronnese, addio primato

CARONNO PERTUSELLA – E’ la partita di cartello di questa ultima giornata del girone di andata di Serie D questa Caronnese-Chieri che si disputa su un rettangolo di gioco in perfette condizioni sotto la direzione di Perenzoni di Rovereto. Al 5′ la prima azione degna di nota è per gli ospiti che aprono di fatto il match con un cross sulla corta distanza di Messias per Tettamanti che dal centro dell’area calcia fuori dallo specchio della porta rossoblu’. All’11’ risponde la Caronnese con Luca Giudici che approfitta di un buon assist di Corno per calciare a lato della porta piemontese. Al 18′ Anastasia libera Messias al tiro ma la palla supera la traversa caronnese senza colpo ferire. Al 20′ c’è un lungo e preciso lancio di Marcolini per Mair che con un rasoterra diagonale sfora il secondo palo. L’ultimo quarto d’ora del primo tempo risulta determinante per il risultato finale dell’incontro. Al 31′ Anastasia da buona posizione va in gol con la complicità di un rasoterra a filo del secondo palo e porta il Chieri in vantaggio: 0-1. Al 37′ Poesio raddoppia con un colpo di tacco dalla corta distanza: 0-2. Il Chieri è decisamente in palla: c’è ancora tempo per la terza rete che arriva al 46′ ad opera di Villa: 0-3. Inizia la ripresa. Gli uomini di Manzo gestiscono la partita al meglio. Per i rossoblu’ al 14′ da segnalare un rasoterra di Corno che attraversa l’area di porta e che nessuno aggancia a dovere. Poco da dire per il proseguo del match che il Chieri controlla a dovere.

E’ stata una giornata nera per la Caronnese di Gaburro che deve anche sopportare l’infortunio di Di Gioia che ha lasciato il campo anzitempo alla fine del primo tempo e la presenza in campo di Corno e del nuovo acquisto Parravicini costretti da due brutti contrasti a rallentare il loro ritmo. Situazione che è poi peggiorata con l’espulsione al 31′ della ripresa di Caputo. Nulla da togliere d’altra parte al Chieri che ha dimostrato per tutto l’arco del match qualità di gioco e forti individualità e che con questa vittoria si è ufficialmente laureato Campione d’Inverno insieme al Varese. Per la Caronnese, sotto di un solo punto in classifica e terza in classifica, un girone di andata coi fiocchi, sicuramente premiante e ricco di soddisfazioni. Si ripartirà da questo podio di bronzo per disputare al meglio il girone di ritorno.
Fabrizio Volontè

Caronnese-Chieri 0-3
CARONNESE: Gherardi, Bersanetti, Caputo, Sgarbi, Patrini, Marcolini, Martino (7′ st Parravicini e dal 26′ st Cominetti), Di Gioia (1′ st Scaramuzza), Mair, Corno, Giudici L. A disposizione Del Frate, Galletti, Giudici A., Redaelli, Rudi, Baldo. All. Gaburro.
CHIERI: Benini, Campagna, Benassi, D’Iglio, Cacciatore, Novello, Messias, Poesio (2′ st Simone), Villa (35′ st Miello), Tettamanti (25′ st Benedetto), Anastasia. A disposizione: Lubbia, Venturello, Lovin, Pasciuti, Gueye, Pasquero. All. Manzo.
Arbitro: Perenzoni di Rovereto (Ferrari di Rovereto e Torresan di Bassano del Grappa).
Marcatori: 31′ pt Anastasia (Chie), 37′ pt Poesio (Chie), 46′ pt Villa (Chie).

18122016