SARONNO – Leonardo Cazzaniga ha fatto dietrofront: si era appellato contro l’ordinanza di custodia cautelare, per tornare in libertò e proprio oggi il tribunale del Riesame di Milano si sarebbe dovuto esprimere al riguardo. Ma non è mancato il colpo di scena: il suo avvocato, Ennio Buffoli, si è regolarmente presentato stamane al palagiustizia milanese ma solo per comunicare ai giudici la decisione del suo assistito di rinunciare al ricorso stesso. Il passaggio di fronte al tribunale del Riesame ha comunque concesso al legale del medico di ottenere tutta la documentazione inerente le accuse mosse al suo assistito.

Cazzaniga è stato arrestato dai carabinieri lo scorso 29 novembre: medico “veterano” del pronto soccorso dell’ospedale di Saronno, è accusato di quattro morti in corsia; e di avere collaborato con l’amante, l’infermiera Laura Taroni a sua volta finita in manette, ad avvelenare il marito di lei. Cazzaniga e Taroni restano in carcere.

(foto: Leonardo Cazzaniga con i carabinieri all’ospedale di Saronno)

21122016

3 COMMENTI

Comments are closed.