Inquinamento, controlli sulle auto in circolazione

SARONNO – Amministrazione sugli scudi contro il problema dell’inquinamento atmosferico che in questi giorni si sta facendo sempre più importante. Come annunciato ad inizio dicembre sono stati realizzati controlli sul territorio comunale, soprattutto per quanto concerne le automobili.

Centinaia i mezzi che sono infatti stati controllati in questi giorni dagli agenti della Polizia locale, per verificare che fossero in regola con le ultime normative in materia di inquinamento atmosferico. Per fortuna, a quanto sembra, praticamente tutti i veicoli sottoposti a verifica erano in regola.

Un altro fronte sul quale si sta cercando di combattere l’inquinamento è quello delle caldaie: a questo proposito esiste un’ordinanza recentemente emessa dal sindaco Alessandro Fagioli che regola la temperatura da tenere all’interno delle abitazioni provate e degli esercizi pubblici e commerciali. Ma va detto che la la vetustà di diversi impianti di riscaldamento non aiuta certo al miglioramento della situazione attuale, considerando anche il fatto che è parecchi giorni che non si registrano precipitazioni piovose, elemento che contribuisce ad aumentare i livelli di inquinamento.

31122016

6 Resposte a Inquinamento, controlli sulle auto in circolazione

  1. Anonimo

    31/12/2016 a 12:07 pm

    E le statistiche sui controlli degli impianti di riscaldamento quando verranno diffuse?

    • Anonimo

      31/12/2016 a 9:35 pm

      Ritengo mai perchè i controlli nella proprietá privata non sono possibili. Quindi tieni pure il riscaldamento a 24 gradi tanto non sei suscettibile di nessuna sanzione.
      Ciao

    • anonimo

      31/12/2016 a 10:51 pm

      Quando tutti i marocchini faranno controllare la caldaia.

  2. Anonimo

    01/01/2017 a 1:00 pm

    Sono solo pagliativi: c’è un protocollo regionale antinquinamento che potrebbe essere sottoscritto per ridurre seriamente la circolazione dei veicoli inquinanti (perché le abitazioni non le può controllare nessuno) ma i nostri amministratori si rifiutano di approvarlo, per compiacere commercianti e automobilisti incalliti. Tutto fumo e niente arrosto, come siamo da tempo abituati con la Lega al governo.

    • Anonimo

      01/01/2017 a 10:02 pm

      E meno male che non lo sottoscrivono! Io possiedo una famigliare diesel euro 4 del 2005 e già mi è vietato circolare a Busto e Legnano come previsione dal protocollo. Come se la colpa dell’inquinamento fosse della mia auto. Cosa dovremmo fare, buttare un veicolo di 10 anni perfettamente funzionante? E questo ridurrebbe spreco, consumo ed inquinamento? E poi chi me li darrebbe i soldi? Ma questo non interessa agli amministratori che scrivono leggi chiaramente inutili ed inadeguate. Ed evidentemente neanche a qualche lettore saronnese.

  3. Anonimo

    01/01/2017 a 8:32 pm

    Ancora con la storia dei veicoli inquinanti… son le caldaie fuori norma che devono essere controllate (vi sono leggi che ogni anno impongono un controllo che sia sull’efficenza eche sui fumi emessi..e va fatto il nuovo libretto)

    Come mai in estate non c’è il problema dell’inquinamento da polveri sottili?