CISLAGO – A Cislago ci provano anche con il filo spinato: obiettivo quello di fermare i ladri che costantemente predono di mira la piazzola di raccolta differenziata che si trova alle porte del paese.

Per correre ai ripari l’Amministrazione civica ha adesso approvato, con una delibera che prevede la sostituzione dell’attuale recinzione-colabrodo con una rete a prova di ladri, ed anche una più globale risistemazione dell’area con la potatura di alcuni alberi adiacenti e la rimozione di rovi e sterpaglie. I furti sono oggi giorno una costante, con la sparizione di quei rifiuti che hanno comunque un valore, perchè è possibile rivenderli come materiale riciclabile. Il riferimento va a materiale ferroso, vecchi elettrodomestici e oggetti di elettronica. Materiale che il Comune potrebbe rivendere e che invece svanisce nel nulla, creando dunque anche un significativo danno economico all’Amministrazione comunale cislaghese.

(foto archivio: gli operatori della nettezza urbana con uno dei loro mezzi)

05012017

1 COMMENTO

  1. Tanti soldi… non si potevano spendere meglio ??
    il Sindaco ad ogni consiglio comunale dice che non ci sono risorse ma poi quando ha un avanzo di bilancio (neanche per meritio suo) li butta così..

Comments are closed.