Incendio via Miola: proprietario va in ostello

SARONNO – Si è concluso alle 16,3o l’intervento dei vigili del fuoco nell’appartamento all’ultimo piano di via Miola dove questa mattina si è verificato un incendio. I pompieri hanno lavorato tutto il pomeriggio per svuotare la stanza coinvolta dalla fiamme, controllare che non ci fossero focolai e le condizioni dell’appartamento e della struttura.

Tutto è iniziato poco prima di mezzogiorno quando un 65enne saronnese si è svegliato di soprassalto tossendo: la camera da letto era invasa dal fumo per l’incendio partito da una stufetta elettrica. L’uomo è uscito ed ha dato l’allarme.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Saronno presto raggiunti da un’altra autopompa, un carro-aria e un’autoscala. A causa degli scatoloni e dei giornali accumulati nella stanza i vigili sono entrati nel locale proprio dalla finestra. Le fiamme sono state domate in un paio d’ore ma per completare l’intervento, controllare che non restassero focolai e mettere in sicurezza l’appartamento hanno lavorato senza sosta fino alle 16,30.

Sul posto anche una pattuglia della polizia locale, i carabinieri e un’ambulanza della Misericordia di Arese che ha accompagnato il 65enne al pronto soccorso. In serata l’uomo è stato accompagnato dai volontari della Caritas all’ostello cittadino dove il Comune l’ha alloggiato in attesa di affrontare l’emergenza.

(foto su gentile concessione di Matteo Turconi)

10012017

Una risposta a Incendio via Miola: proprietario va in ostello

  1. Anonimo

    10/01/2017 a 9:41 pm

    Stufetta elettrica?! Giornali e scatoloni accumulati!? Ma non mi sembra una situazione normale: comunque prima gli italiani, questo sempre, poi peró si attivino i servizi sociali.