Rodari: caldaia in blocco, intervento “da pit stop di Formula1” degli operai

SARONNO – Riparazione lampo dei tecnici comunali alla scuola elementare Rodari. Mercoledì mattina alle 8,30 il personale dell’istituto di via Toti ha contattato il Comune perchè tutti i caloriferi del plesso scolastico erano freddi. La caldaia infatti era bloccata e spenta.
Il personale è intervenuto in pochi minuti e il problema, il blocco di una valvola di miscellazione, è stato risolto prima delle 9 tanto che non è stato necessario mandare a casa gli studenti che hanno seguito regolarmente le lezioni. Un plauso al tempestivo intervento dei tecnici comunali arriva dall’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni. “La reperibilità – spiega l’esponente della Giunta – è intervenuta in pochi minuti ma soprattutto ha subito capito la natura del problema e l’ha riparato prima che potesse creare problemi agli studenti. E’ stato fatto davvero un ottimo lavoro”.

Problemi di questo tipo nel plesso scolastico del quartiere Prealpi non sono certo una novità visto che la struttura paga il conto, con diversi problemi a partire da umidità ed infiltrazioni, di diversi anni di scarsa manutezione.

12012016

6 Resposte a Rodari: caldaia in blocco, intervento “da pit stop di Formula1” degli operai

  1. Anonimo Rispondi

    12/01/2017 a 7:36 am

    un appaluso per un intervento che è normale in altri ambienti.

    Adesso capisco perché i treni sono le schifezze che affrontiamo tutte le mattine

  2. Anonimo Rispondi

    12/01/2017 a 8:31 am

    Cosa si aspetta a mettere a posto questa scuola? Che si faccia male qualcuno? I bambini della Rodari sono meno importanti delle altre scuole? Si sono stanziati soldi per tutte le scuole ma non x questa (così mi sembra) o se sono stati stanziati cosa si aspetta? Addirittura ci sono scale esterne di sicurezza recintate x pericolo!

    • Anonimo Rispondi

      12/01/2017 a 11:29 am

      quando lo Stato ci concederà di poter spendere i NOSTRI soldi come e quando si ritiene opportuno per il bene della comunità e …
      … quando lo Stato non ci rapinerà alcuni milioni di euro ogni anno, lasciando ai comuni maggiori risorse.

      • un altro saronnese Rispondi

        12/01/2017 a 11:58 am

        Frasi fatte.
        I soldi nel bilancio del Comune ci sono, si decide come investirli.
        Investirli nelle scuole sembra non portare abbastanza voti ai politici locali.. quindi meglio indirizzarli da altre parti.

      • Anonimo Rispondi

        12/01/2017 a 1:55 pm

        Per quanto co cetne lo sfora.enti del patto do stabilità, gli istituti scolastici sono fuori. Per cui si possono fare.le scuole quando si vuole. certamente bisogna avere l’area ed i fondi. Mi sembra che, nel PGT, la vecchia amministrazione avesse identificato l’area, per i fondi ci dovrebbero essere dei contriduti regionali stanziati x edilizia scolastica

  3. Anonimo Rispondi

    12/01/2017 a 11:09 am

    Anche una medaglia d’oro…?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.