SARONNO – Telos e non solo in aula al tribunale di Busto Arsizio: è prevista questa mattina la ripresa del processo per gli incidenti che avevano caratterizzato la mattinata del 25 aprile 2014 a Saronno. Gli anarchici del centro sociale cittadino, ma anche rappresentanti di gruppi ed associazioni locali, come il Comitato dei senza tetto, erano in subbuglio, in quel periodo il Comune aveva fatto tagliare l’acqua all’ex macello che era occupato da alcuni giovani senza tetto; e poi c’erano polemiche perchè il Comune aveva concesso ai militanti di destra di Forza Nuova di allestire dei gazebo propagandistici in città. Nel mirino dunque l’Amministrazione di centrosinistra del sindaco Luciano Porro ma soprattutto il sindaco stesso.

Al corteo del 25 aprile c’erano state aperte contestazioni ed anche tafferugli con le forze dell’ordine: alla sbarra adesso ci sono 19 imputati, a vario titolo accusati di oltraggio a pubblico ufficiale, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, molestie e disturbo alle persone. Gli avvocati difensori sono Elio Giannangeli, Gabriele Fuga, Carolina Genoni e Calogero Lanzafame. L’udienza è prevista alle 10 di fronte al giudice monocratico.

12012017

2 COMMENTI

  1. Che velocità la giustizia italiana in salsa bustocca! Incidenti del 25 aprile 45 giusto?

Comments are closed.