ROVELLO PORRO- Bottiglie che diventano lampade? Da oggi è possibile grazie all’invenzione di Denis Balestrini, volto noto a Rovello Porro, che ha deciso di trasformare un’idea in qualcosa di più concreto. “L’idea è nata per caso, parlando con amici, ma si è concretizzata una sera a cena con Alessandro e Stefano Alberio. Loro sono i titolari della ditta di illuminazione ‘La Luce’, di Rovello Porro, e hanno ascoltato con curiosità la mia intuizione. Così abbiamo iniziato a collaborare realizzando il primo prototipo di ‘Stappa e illumina’, la bottiglia che diventa luce”.

Dopo qualche prove, prima di Natale c’è stato il lancio promozionale con un successo che ha entusiasmato ancora di più i soggetti coinvolti: “Abbiamo ricevuto tante richieste, alcune sono pervenute fino da Alberobello”, ha commentato Balestrini.

Ma cos’è “Stappa e illumina”? Si tratta di un prodotto che coniuga il mondo del beverage con quello dell’illuminazione, trasformando una bottiglia in una lampadina unica. E’ un kit che può essere collegato a qualsiasi bottiglia e, abbinato ad un paralume, crea combinazioni sempre nuove.

Il kit è prodotto da “La luce”, una ditta che da 40 anni produce lampadari. Ma la ricerca di punti vendita non è finita: “Siamo alla ricerca di negozi di illuminazione, ma anche di enoteche o negozi di gadget che desiderino tenere il nostro prodotto in catalogo”, ha spiegato Balestrini. Per maggiori informazioni è possibile consultare i siti www.laluce.info e www.stappaeillumina.it o inviare una mail a stappaeillumina@gmail.com.

25022017

2 COMMENTI

  1. Io ho acquistato un kit e ho reso un’ottima bottiglia di champagne in una lampada unica e originale!
    Ottima anche come idea regalo visto il prezzo contenuto!

  2. che invenzione!!! cambierà il mondo.

    Peccato che mio suocero ne avesse in casa un sistema simile decenni fa.
    Innovazioni in salsa comasca…..start-up ??

Comments are closed.