Basket C Gold: bandiera bianca della Imo Saronno a Mortara

MORTARA – Un brutto primo tempo, quasi interamente regalato agli avversari, rende praticamente impossibile la rimonta nella ripresa, ma la Imo Robur Saronno ci prova lo stesso e arriva fino a -2 prima di doversi definitivamente arrendere alla stanchezza nel finale. La squadra di Crugnola, chiamata alla vittoria per marciare verso i playoff, comincia usando molto la zona nei primi venti minuti, una zona che però non si rivela particolarmente efficace, tanto da lasciar spazio ai 10 punti di Kader Kam nel solo primo quarto, oltre al solito scatenato Boffini.

La Robur tira solo tre liberi nel primo tempo e la gara sembra chiusa quando Mortara raggiunge il +22 sul 41-19 del 15′, ma tutto d’un tratto i saronnesi reagiscono e piazzano un mega parziale di 32-12 fino ad arrivare al -2 del 30′. In questi 15 minuti l’attacco gira (Novati e Cacciani sugli scudi chiuderanno rispettivamente con 15 e 16 punti, 10/22 insieme al tiro) e la difesa è certamente più attenta, complice anche la pressione individuale portata da Guffanti su Boffini. Si entra nell’ultimo periodo con l’inerzia che sembra essere svoltata, ma la Imo sceglie male i primi attacchi e lascia respiro a Mortara. A fare la differenza è Jovic (con la sua presenza a centro area e la precisione ai liberi) e soprattutto, inaspettatamente per la difesa di Saronno, Brandini che ne segna 15 (7/9 al tiro) di cui 9 nel quarto quarto. Saronno troppo impaurita vicino a canestro (praticamente nulli Danelutti e Di Meco che chiudono con 5 punti e 2 rimbalzi complessivi) lascia strada a Mortara per ribaltare anche il parziale dell’andata e andarsi a prendere lo scontro diretto a favore. Finisce 72-58. Prossima gara, sabato 4 marzo, con la capolista Pavia. Si gioca alle 21 al Palaronchi di via Colombo.

(foto archivio: una immagine della gara di andata)

27022017