COGLIATE – Parte domani mattina la nuova edizione del corso d’italiano per stranieri. Nato negli scorsi anni per volontà del comune con la fondamentale collaborazione di un gruppo di giovani volontari, il corso è cresciuto sino ad attirare, un paio d’anni fa, l’attenzione del Cpia di Desio (centro provinciale per l’istruzione degli adulti), che ha proposto di svolgere in paese le attività del progetto Vivere4 sostenuto da Ministero dell’Interno e Regione Lombardia, permettendo così un salto di qualità nella formazione, nonché la possibilità di sostenere l’esame per il titolo attestante la conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello a2 del Quadro Comune Europeo (percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana per stranieri).

IL CORSO – Nonostante la presenza del docente qualificato inviato dal Cpia, il gruppo di volontari non solo è rimasto attivo, ma ha continuato a crescere svolgendo attività di supporto didattiche, per gli alunni con maggiori difficoltà, ma anche di sostegno per chi ha bambini piccoli, per i quali è previsto un servizio di babysitting durante l’orario dei corsi. «Se come volontari continuiamo ad essere il cuore del progetto, gli allievi ne sono l’anima: tutti partecipano con grande impegno, nonostante i livelli di apprendimento siano molto diversi tra loro» – spiegano dal gruppo di volontariato che nel tempo ha deciso di chiamarsi Il Rinoceronte. «E non si può neanche dire che la motivazione per lo studio della lingua italiana nasca dall’esigenza di ottenere l’attestato: al contrario, molti degli allievi partecipano solo per la gioia di apprendere e di prendere parte a uno spazio di socializzazione. Per esempio, ci sono persone che nel loro paese non sono mai andate a scuola e ora, a sessant’anni, hanno imparato a scrivere il nostro alfabeto. C’è chi ha già sostenuto l’esame, ma viene per aiutare amici o parenti, chi vuole imparare l’italiano per prendere la patente e chi semplicemente sogna di poter essere una mamma che lavora».

IL RINOCERONTE – «Il senso della partecipazione di volontari è proprio quello di creare uno spazio di aggregazione e incontro tra diverse culture, dove ciascuno possa, al contempo, dare e ricevere qualcosa di prezioso». Parallelamente, infatti, continuano a crescere moltissime altre iniziative del gruppo di volontari, quali il gruppo di lettura, l’aiuto compiti per i ragazzi delle elementari, i laboratori per i bambini e le letture animate. «Il Rinoceronte è integralmente sostenuto dai ragazzi e ragazze che lo compongono, i quali dedicano tempo e risorse a questi importanti progetti, in collaborazione con il comune di Cogliate. Il prossimo obiettivo sarà quello di costituire un’associazione, in modo da poter raccogliere fondi per attività sociali e culturali e avviare progetti sempre nuovi». Per ora è stata aperta una pagina facebook dove raccogliere adesioni e presentare i progetti.

DETTAGLI E ISCRIZIONI – Il corso comincia domani mattina, sabato 4 marzo, alle 9.30, alla scuola media Buzzati di via Rimembranze ed è aperto a persone con ogni tipo di livello di italiano. Le prime lezioni serviranno a raccogliere le adesioni e stabilire il livello dei partecipanti. L’anno scorso furono una ventina. Per informazioni è possibile contattare la biblioteca allo 0296460672 oppure alla mail biblioteca@comune.cogliate.mb.it o anche l’ufficio Cultura allo 0296461489 o alla mail cultura@comune.cogliate.mb.it.