SARONNO – La Imo Robur Saronno, che mai si era vista così concentrata quest’anno, infligge la prima sconfitta della stagione alla Pavia del suo ex allenatore Paolo Piazza. La Imo, in un periodo difficile con la necessità di fare punti per piazzarsi in zona playoff, affrontava la capolista Edimes priva del suo lungo di riferimento, Sifford, bloccato dalla Federazione per la questione tesseramenti. Le motivazioni extra dovute alla sfida con l’unica squadra imbattuta di tutta la Lombardia e alla sfida con l’ex allenatore (e con l’ex playmaker Tommaso Minoli) hanno fatto la differenza, spingendo i saronnesi alla miglior partita della stagione.

Dopo un primo quarto dominato dal tiro da tre (5 triple per Pavia e 4 per Saronno) e concluso sul punteggio di 16-19 per gli ospiti, nel secondo periodo la Robur prova il primo allungo della partita: dal 23-24 del 12′ si arriva al 35-25 di tre minuti più tardi. Nel parziale, la Imo segna 5 canestri su 5 tiri e prova a dare una spallata, ma Pavia non è una squadra qualsiasi e lo fa capire abbassando le gambe in difesa e ricucendo il divario: la Robur segnerà solo 5 punti negli ultimi 5 minuti del periodo e si va al riposo sul 40-36. La squadra di Piazza è una specialista dei rientri dall’intervallo e Verri (tra rimbalzi e penetrazioni – l’unico a trovare le tracce per il canestro con continuità) si scatena, ma ancora una volta la testa di Saronno, ben concentrata sull’obbiettivo, fa la differenza. Ai canestri pesanti pavesi, arrivano sempre le contro-riposte locali. L’attacco è democratico e concede buoni tiri a tutti, ma soprattutto arriva al palazzetto Cacciani (miglior marcatore stagionale dei saronnesi) che inizia a segnare i canestri che non aveva segnato per tutto il primo tempo; chiuderà con 14 punti e 5/11 al tiro, anche se il vero protagonista della partita, per la Imo, sarà un ritrovato Gurioli: 17 punti e 3/6 da 3, per la prestazione più convincente da inizio anno. Ottimo anche il contributo di Danelutti sotto i tabelloni, doppia doppia da 12+11 e soprattutto pochi falli ed una difesa piuttosto efficace su Sanlorenzo (1 punto e 0/9 al tiro). Il terzo quarto, il più combattuto con anche un paio di falli tecnici a pesare sui pavesi, si chiude con una tripla allo scadere di Zennaro (un altro ex, l’anno scorso a Pavia) sul punteggio di 55-46.

Lentamente insieme alla Edimes esce della partita anche Henderson, che aveva cominciato con 11 punti nel primo tempo e chiude con 5 falli fatti al 34′. Addirittura Saronno arriva sul +15 al 35′ (65-50) e sostanzialmente in chiusura, con i problemi di rotazione di Pavia (fuori Henderson e Minoli per falli e Degrada per infortunio al ginocchio), si limita a controllare, concedendo qualcosa solamente a capitan Fossati, autore di un grande finale con 7 punti praticamente in fila. Il finale recita 73-66 e la Imo Robur Basket Saronno è la prima squadra a battere la capolista Pavia in campionato. La corsa playoff ricomincia settimana prossima ad Arcisate, contro la Valceresio reduce dalla vittoria con Cislago.

06032017