CERIANO LAGHETTO – Mercoledì pomeriggio in Villa Rita, sede del Centro diurno terza età, il comandante della stazione dei carabinieri di Solaro, maresciallo Raffaello Papaverone, e il comandante della polizia locale di Ceriano Laghetto, commissario Giuseppe Sessa, hanno incontrato gli anziani per una lezione informativa per prevenire truffe, furti e raggiri. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale, introdotto dal sindaco Dante Cattaneo che ha salutato tutti gli intervenuti e ha ringraziato la presidente dell’associazione Loretta Cedrini per aver ospitato l’evento.

I responsabili delle forze dell’ordine locali, hanno fornito una panoramica sulle tipologie di raggiri più diffuse negli ultimi tempi, analizzando le possibili varianti. Uno degli elementi su cui fanno maggiormente leva i malviventi che prendono di mira gli anziani è il timore di questi ultimi di apparire scortesi. Per questo si presentano spesso ben vestiti, eleganti e con fare gentile o con finte divise di operatori delle forze dell’ordine, proprio per indurre le potenziali vittime ad una sorta di timore reverenziale. Occorre invece essere fermi e risoluti nel rispondere, anche con garbo, che non si intende fare entrare nessuno nella propria abitazione. E’ stato spiegato che nessun addetto di ente fornitore di energia o di altri servizi è autorizzato ad entrare nell’abitazione. E’ importante tenere sempre queste persone fuori dal cancello di casa e, nel dubbio, dichiarare che si intende chiamare i carabinieri o i vigili per una verifica. A quel punto saranno gli stessi malintenzionati ad allontanarsi velocemente. I carabinieri hanno insistito molto sulla collaborazione da parte dei cittadini, affinché forniscano indicazioni su presenze sospette, avendo cura di annotare quanti più particolari possibili, utili per l’individuazione dei personaggi sospetti, come modello, colore e targa di eventuale auto, descrizione delle persone con abbigliamento, statura, eventuali particolari. Durante l’incontro, alla presenza anche dell’assessore al Tempo libero, Romana Campi, è stato anche distribuito un vademecum realizzato dall’Amministrazione comunale con alcune preziose indicazioni per prevenire le azioni di malviventi e truffatori.”La raccomandazione ultima comunque, resta sempre quella, in caso di dubbio sulle persone che si presentano alla propria porta, di non aprire e contattare le Forze dell’ordine” sottolinea l’assessore comunale alla Sicurezza, Antonio Magnani.

07032017