UBOLDO – “Ho sempre pensato che devi essere proprio tu, al contrario, a lavorare per essere accettato. È una integrazione vera è tale se è bilaterale”.

Con questa frase tratta dal libro “La tifosa di Messi” il sindaco Lorenzo Guzzetti apre il proprio post su Facebook in cui traccia le somme del weekend di festeggiamenti per il trentennale della Projuventute.

“Grazie a Francesco Messori e a Francesca Mazzei per aver reso speciale questi due giorni e questa festa per la nostra Pro Juventute.

Grazie anche al nostro campione di nuoto Stefano Moneta, anch’egli atleta come Francesco diversamente abile, per essere stato presente oggi alla presentazione del libro.

L’auspicio è che da qui possano i tanti amici che leggono questa pagina venire a conoscenza della storia di Francesco, una storia di passione, umiltà, impegno e grande grande ironia e simpatia.
È una lezione di vita anche per tutto il mondo della disabilità”.

Per festeggiare il trentennale della società è stato organizzato oltre all’intenso incontro con Francesco Messori anche un tringolare e un incontro per la categoria giovanissimi. A chiudere la giornata dopo la pizzata una grande tombolata.

20032017