SARONNO – “Da troppi anni l’illuminazione pubblica era nel caos. I lampioni rotti non venivano sostituiti e quando succedeva, ciò comportava un’attesa di mesi”.

Inizia così la presa di posizione di Angelo Veronesi, presidente della commissione opere pubbliche. Il capogruppo della Lega fa riferimento non solo alla scelta dell’Amministrazione di affidare la gestione partendo dalla gara Consip ma anche alle polemiche che nell’ultimo consiglio comunale hanno accompagnato la decisione dell’Amministrazione di non gestire con l’ex municipalizzata l’illuminazione pubblica cittadina.

“Decisione a tempo record quella della nostra Amministrazione – spiega – dopo che il consiglio comunale il mese scorso ha annullato la decisione irrazionale della sinistra di far gestire l’illuminazione alla società Saronno Servizi, che con tutta la buona volontà non è strutturata per gestire una simile operazione. Se avessimo continuato sulla linea di indirizzo data dalla sinistra, al posto di un risparmio di 200 mila euro ci avrebbero fatto fare un mega buco di bilancio”. E rincarca: “Gestire l’illuminazione pubblica di tutta la città comporta infatti una specializzazione particolare, anni di esperienza, personale tecnico specializzato, forti investimenti privati. Investimenti che se fosse stata Saronno Servizi a dover gestite, sarebbero stati accollati in massima parte ai cittadini di Saronno”.
Da qui l’apprezzamento per le scelte dell’Amministrazione del sindaco Alessandro Fagioli: “L’oculata scelta della nostra Amministrazione porterà un forte risparmio per ognuno dei 9 anni di gestione, alla sostituzione di tutti i punti luce, ad una molto maggiore rapidità di intervento per rispondere in modo efficiente alle richieste dei cittadini”.

Conclude con una chiosa politica: “Finalmente dopo anni di danni fatti dalla sinistra, la nostra Amministrazione è riuscita ad uscire dallo stallo che impediva di sostituire le lampadine, lasciava i lampioni rotti per mesi. La sinistra era capace solo di litigare. L’unica decisione che presero ha lasciato la città in stallo per anni. Abbiamo cancellato le scelte irrazionali di sinistra”.

20032017

19 COMMENTI

  1. Peccato che non c’è la Conord dell’illuminazione in cui lavorano gli amici e gli amici degli amici, sennò sono sicuro che avreste fatto una scelta ancora più oculata del solito.

  2. Il blackout di una settimana in via frua (dall’ospedale fino al semaforo di via volontario, zona molto trafficata per la presenza dell’ospedale) di circa un mese fa andrebbe imputata alla litigiosa ex amministrazione di sinistra?

    • Fin tanto che impianto e contratti sono quelli ereditati dalla sinistra si. Dopo…vedremo

  3. Ecco ricomparire il signor Veronesi grazie alla luce delle lampade LED.
    Ovviamente il buio era colpa della “ sinistra”.
    Il grande Gaber cantava:

    …. ce la prendiamo con la storia
    ma io dico che la colpa è nostra
    è evidente che la gente è poco seria
    quando parla di sinistra o destra.

    Ma cos’è la destra cos’è la sinistra…
    Ma cos’è la destra cos’è la sinistra…

    Fare il bagno nella vasca è di destra
    far la doccia invece è di sinistra
    ……
    I blue-jeans che sono un segno di sinistra
    con la giacca vanno verso destra
    …..

    Torniamo alle affermazioni del signor Veronesi:
    “Decisione a tempo record quella della nostra Amministrazione .. Gestire l’illuminazione pubblica di tutta la città comporta infatti una specializzazione particolare, anni di esperienza, personale tecnico specializzato, forti investimenti privati. Investimenti che se fosse stata Saronno Servizi a dover gestite, sarebbero stati accollati in massima parte ai cittadini di Saronno”.
    “Vedremo” Intanto vorrei conoscere meglio le modalità ed i costi.
    “L’oculata scelta della nostra Amministrazione porterà un forte risparmio per ognuno dei 9 anni di gestione, alla sostituzione di tutti i punti luce, ad una molto maggiore rapidità di intervento per rispondere in modo efficiente alle richieste dei cittadini”.
    Forse sarebbe stato corretto dare un po’ di merito anche al signor Fontana, purtroppo ci ha lasciato, che se non ricordo male questo lavoro lo aveva iniziato.
    Quindi un bel po del lavoro Ve lo siete trovato già fatto…

    Che la vostra Amministrazione sia sempre “oculata” non ne sono certo, in alcuni casi mi verrebbe da dire un po’ “occhiuta”.

    “Finalmente dopo anni di danni fatti dalla sinistra, la nostra Amministrazione è riuscita ad uscire dallo stallo che impediva di sostituire le lampadine, lasciava i lampioni rotti per mesi. La sinistra era capace solo di litigare. L’unica decisione che presero ha lasciato la città in stallo per anni. Abbiamo cancellato le scelte irrazionali di sinistra”
    Sarete ricordati come “quelli che cancellano”.

    Signor Veronesi lascio alla “sinistra di Saronno” la risposta a quello che Lei ha detto e per parte mia chiudo con
    “…..una risata vi seppellirà”.

  4. mi mancava Paperino che si scorad di dire che tutta la procedura è stata attivata dalal precedente amministrazione.

    Ps: vedo come fate manutenzione alle strade, ad esempio cancellate gli stalli disabili e poi tornate a verniciarli, lasciate a metà le strisce laterali perché ci sono auto parcheggiate e i vostri supervigili sono generalmente al caffè…e io pago (non il cappuccino, spero)

    • Potrebbe citare i documenti che attestano questo avvio della procedura? Sarà forse anche possibile, ma un conto è avviare un lungo iter tracciando un solco preciso, un altro è dire che sarebbe necessario un cambiamento e si lascia un documento con scritto ‘è necessario un cambiamento’. Ne parliamo, documenti alla mano?

      • è arrivato anche uno tra Qui Quo Qua…se lo faccia spiegare da uno dei super-pagati dirigenti quale era la procedura in atto…..ammesso che glielo vogliano dire.

      • una risposta gliela ha già data il sig. Colombo su chi ha iniziato questa procedura…la rilegga con attenzione.

        Tra l’altro non era previsto neppure un euro di investimento da parte di Saronno Servizi come si vuole far credere al popolo bue…

  5. veronesi si dia una calmata e pensi ai soldi che questa amministrazione sta sprecando (staff, area circense, aumento stipendio dirigenti ecc)

  6. Tratto dall’articolo del Sindaco e Lonardoni che presentano il progetto.
    “l’Ammininistrazione comunale ha deciso di riscattare la rete elettrica da Enel Sole (con la quale si aprirà quasi certamente un contenzioso) e di affidarla, utilizzando una convenzione Consip, alla Citelum (società francese).”
    Contenzioso che se perderanno si dovrà pagare 176.000 Euro.

    Il costo (investimento?) sarà di 2,6 Milioni di Euro (un nuovo mutuo?) a fronte di un previsto, non sicuro, risparmio annuo di 200.000 Euro. Quindi solo per ripagare l’investimento ci vorranno più di Tredici Anni (se tutto va bene).

    In più spero non verranno usati i LED blu che fanno male alla salute, sono fonte di inquinamento luminoso e alla lunga (25 anni, durata di un impianto luce pubblica) non sono nemmeno convenienti (infatti il contratto è di soli 9 anni).

    • Il contenzioso riguarda la cifra diversa da quella proposta dall’amministrazione 150000 e quella richiesta 176000, quindi 26000 euro di differenza. (176000 una tantum)
      il risparmio sarebbe di 200000 all’anno.
      A me che sono ignorante sembra un bel risparmio, a voi che siete intelligenti ( e troll del PD) sembra una ca..ta

        • Io leggo , mi informo e giudico. Questa iniziativa mi sembra di buona amministrazione, altre cose (es. ZTL con accessi allargati) non mi convincono del tutto ma da qui a continuare a bollare questa amministrazione come incapace ce ne passa.

  7. – Risolto in tempo record… 2 anni di amministrazione …
    – Forte risparmio … poi si scopre che c’è un contenzioso che potrebbe costare un bel po’ di soldi. Vedremo.
    – Risponde alle esigenze dei cittadini. Ancora vedremo.

    Ma la cosa più noiosa, insopportabile da destra da sinistra dal centro: “dopo anni di danni fatti dagli altri…. bla bla”.
    Sig. Veronesi parli di quel che ha fatto il suo sindaco il resto lo lasci alla storia, la storiella degli altri vale sempre per tutti. Per tutti!.
    Dia retta è lasci perdere sta tiritera che ha già stufato.

  8. Noi siamo intelligenti (e non troll del PD) e sappiamo fare i calcoli.La differenza è che il comune ha chiesto (e non offerto) 150.000 euro, mentre la richiesta della società è di 176.000 euro , la differenza per il comune è fra +150.000 e -176.000 cioè 326.000 euro. Ovviamente basandosi su quanto scritto e dichiarato da Fagioli. ,

Comments are closed.