SARONNO – Campo troppo malconcio, per la seconda volta al centro sportivo comunale Matteotti di via Sampietro non si è potuto giocare. Era già toccato, un paio di settimane fa, alla formazione juniores del Fbc Saronno, costretta al rinvio della partita con il Ticinia Robecchetto; lo scorso fine settimana è successo alla squadra Allievi, lanciatissima al primo posto del proprio campionato ma che stavolta è dovuta restare obbligatoriamente ferma. L’arbitro, constatato il pessimo stato del terreno di gioco, non se l’è sentita di fare disputare l’incontro, per timore che qualcuno si facesse del male. Forse sin troppo fiscale, ma a fin di bene, l’arbitro Matteo Sommaruga di Saronno che ha rimandato a casa i giocatori di Fbc Saronno e Gorla Minore ma la prudenza non è mai troppa e l’intento era senz’altro quello di evitare che qualcuno si infortunasse.

Una vicenda che torna a sollevare interrogativi sullo stato manutentivo delle strutture sportive a Saronno, con il campo Prealpi di via San Francesco da tempo in disuso mentre al centro sportivo Matteotti di via Sampietro, anch’esso di proprietà comunale, urgono interventi di sistemazione. Il Fbc Saronno, che utilizza l’impianto, vorrebbe “metterci mano” in modo radicale, ma l’impianto è di proprietà del Comune, al quale spettano le decisione ultime.

28032017

1 COMMENTO

Comments are closed.