SARONNO – Il saronnese Davide Borghi, segretario uscente della Lega Nord di Saronno, è adesso il nuovo segretario circoscrizionale del Carroccio.”Con la sezione saronnese – dice – sono stati degli anni molto intensi, in cui siamo cresciuti molto in termini di sostenitori e di militanti, registrando un incremento di oltre il 20 per cento degli iscritti. Grazie al lavoro di squadra siamo riusciti a raggiungere obiettivi impensabili che ora ci vedono al governo della città, dove passo dopo passo, stiamo realizzando il programma elettorale, confrontandoci con una città viva e dinamica, che ci obbliga ad interpretare le necessità del territorio. Stiamo facendo bene, le votazioni in consiglio comunale lo dimostrano, dove le delibere vengono votate a grande maggioranza spesso riuscendo a trovare molti punti di incontro con le opposizioni, il tutto a vantaggio dei cittadini”.

Prosegue Borghi:”Ringrazio ogni singola persona incontrata in questi anni agli ai gazebo, agli incontri pubblici, in consiglio comunale, in sezione. Grazie a tutti i militanti e sostenitori della Lega che mi hanno aiutato e molte volte sopportato, ma che hanno saputo remare insieme verso il raggiungimento di importanti e storici traguardi. Sono molto contento che Claudio Sala abbia raccolto la sfida candidandosi alla segreteria cittadina e a lui va tutto il mio sostegno futuro.”

(foto: Davide Borghi, a destra; con il sindaco Alessandro Fagioli)

15042017

7 COMMENTI

  1. Terzo articolo sul cambio della guardia alla segreteria locale della lega. Non vi sembrano un po troppi?

  2. Perché dare forma ancora alle illusioni? Perché si concede il pulpito a meteore politiche che badano solo al proprio futuro? Perché si vogliono creare falsi miti? Chi vive la città ha necessità di ben altro e cioè di concretezza, di reale godimento della propria vita in una comunità dove la garanzia maggiore è la sicurezza, dove i servizi pubblici alla collettività funzionino correttamente bene (manutenzione delle strade, illuminazione, viabilità, parcheggi, ecc.) e dove ci si preoccupa di creare lavoro reale per i giovani e per il futuro economico della città. La verifica di metà mandato sarà il banco di prova?

Comments are closed.