SARONNO – Vivere l’emozione non solo di salire su una carrozza d’epoca ma, grazie al 3D, di vedere un viaggio d’inizio secolo tra Saronno e Como. E’ la nuova proposta offerta dal Mils, museo delle industrie e del lavoro saronnese di via Griffanti, che negli ultimi mesi ha dato una decisa svolta tecnologica.
Con il contributo di Regione e del Gruppo Ferrovie nord Milano la visita alla carrozza storica situata davanti al museo si è arricchita di una proposta di realtà virtuale.

“A tutti i visitatori – spiega la direttrice Maria Misdea – viene chiesto di indossare un visore creato ad hoc con cui, seduti sul treno, si può vedere un viaggio d’inizio secolo sulla Saronno Como”. Non solo ci sono i viaggiatori in abiti d’epoca (grazie alla collaborazione con il gruppo della rievocazione storica della città di Saronno) ma guardando fuori dal finestrino si vede il paesaggio scorrere. “Le riprese sono durante una giornata – continua Misdea – e ringraziamo tutti i protagonisti per la dedizione e la pazienza visto che è stato girato a luglio e nella carrozza faceva caldissimo”.

I visori 3D non sono l’unica novità della struttura: sono stati creati 11 punti d’ascolto che utilizzando appositi smartphone in dotazione descrivono le diverse zone del museo: “I visitatori non sono obbligati a restare in un punto ma, seguendo il racconto, possono scoprire le diverse proposte muovendosi liberamente”.

Completa il quadro la maxi proiezione nella prima sala della storia dell’industria saronnese: “Sono novità – conclude la direttrice – che abbiamo pensato per arricchire la proposta del museo che nel 2016 ha superato quota 2.500 visitatori. Tra questi sono tanti saronnesi ma anche appassionati di ferrovie ed industrie che vengono anche dall’estero per scoprire la nostra collezione”. In via Griffanti è raccolta la storia delle grandi aziende saronnesi dalla Lazzaroni all’Isotta Fraschini senza dimenticare ovviamente Ferrovienord.

“Un altro aspetto importante per la crescita del museo è la collaborazione con le scuole che è in continua evoluzione: non solo con le elementari e le medie ma anche con gli istituti superiori ad esempio nell’ambito del progetto di alternanza-scuola lavoro”. Per chi volesse provare l’esperienza di un viaggio in carrozza d’inizio secolo il museo è aperto giovedì dalle 21 alle 23, sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

17042017

1 COMMENTO

Comments are closed.