Droga per 2 milioni: tutti i dettagli dell’operazione

CESATE – Quella che ha portato al maxi sequestro di droga alle porte del Saronnese è una operazione avviata dai carabinieri sin dai giorni scorsi: complessivamente sono stati recuperati più di 260 chilogrammi di hascisc per un valore di 2 milioni di euro: le indagini sono partite dalla villetta dove abitavano tre marocchini a Barlassina; sotto il letto di due di loro – un ragazzo di 22 anni e la sua compagna e coetanea – sono stati trovati due chili e mezzo di hascisc diviso in panetti. C’erano anche 7 mila euro in contanti, si pensa provento dello spaccio. L’inchiesta è proseguita ed a Cesate nel garage di un altro marocchino, un 36enne, c’era un Fiat Fiorino all’interno del quale erao nascosti 255 chili di hascisc divisi in 3000 ovuli e 2250 panetti di 10 chili l’uno. Gli ovuli erano invece suddivisi in sacchetti da 10 chilogrammi ognuno, il resto in sacche ed una valigia.

A seguire il fermo del terzo residente nella villetta di Barlassina, altro 22enne: stava rientrando quando lo ha fermato una pattuglia e nella sua Fiat 500 sono stati trovati altri tre chili di hascisc: a quanto pare questa parte di stupefacente sarebbe stato destinato ad una vendita immediata per ricavare i soldi con cui pagare le spese legali agli amici precedentemente finiti in manette.

20042017

5 Resposte a Droga per 2 milioni: tutti i dettagli dell’operazione

  1. Anonimo Rispondi

    20/04/2017 a 7:17 pm

    Bel colpo!

  2. John Rispondi

    20/04/2017 a 8:16 pm

    Ottima notizia!

  3. Chiara Rispondi

    21/04/2017 a 10:50 am

    Complimenti! Grazie!

  4. Amaro Rispondi

    21/04/2017 a 11:22 am

    C’è qualche discrepanza tra i dati numerici. 255 chili totali divisi in 3000 ovuli e 2250 panetti di 10kg l’uno?! Arriviamo a cifre esorbitanti

  5. Qadmon Rispondi

    21/04/2017 a 9:38 pm

    state gongolando per il sequestro di una sostanza che una buona parte del mondo sta cercando di normare (eh sì, anche per l’uso ricreativo).

    Date un occhio ai consumi di droga in Italia
    (http://www.emcdda.europa.eu/countries/italy#keyFigures Osservatorio Europeo delle droghe e tossicodipendenze)
    e ditemi se non abbiamo bisogno di una regolamentazione più efficace piuttosto che il poco lungimirante proibizionismo.

    Il problema è molto più grosso della presenza di 4 spaccini in stazione…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.