SARONNO – Gli spazi sono pronti e nelle ultime ore dalla Prefettura è arrivata la conferma: in settimana arrivano a Saronno 9 profughi che saranno ospitati nei locali della casa parrocchiale di piazza Libertà.

Ad annunciarlo alla città è stato il prevosto don Armando Cattaneo e tutti i vicari nel corso delle messe del fine settimana.

“Partiamo da un appello – ha spiegato don Armando – ai potenti del mondo affinchè queste persone possano restare nel proprio paese, dove resterebbero se non ci fosse guerra e se non fossero affamati. Detto questo ci occuperemo con la Caritas dell’ospitalità creando una piccola Cas (casa di accoglienza straordinaria)”.

Gli spazi sono quelli accanto agli studi di Radiorizzonti (la radio comunitaria): “Ci sarà un delegato Caritas che starà con loro 24 ore su 24 in modo da poter svolgere al meglio il proprio ruolo di mediatore culturale”.

Un annuncio analogo era arrivato un anno fa, durante il Venerdì Santo quando il prevosto della città annunciato l’arrivo di 32 profughi che avrebbero dovuto essere ospitati nell’ex sede staccata del GB Grassi. La palazzina era pronta ma i profughi non erano mai arrivati perchè l’Amministrazione aveva contestato alcune irregolarità a partire dalla destinazione urbanistica dello stabile. Tante le polemiche nate dalla vicenda che ha portato anche ad un progetto a carico della Lega Nord e della sezione di Saronno per l’uso della parole “clandestini” in alcuni cartelli che parlavano proprio del mancato arrivo dei profughi.

56 COMMENTI

  1. i potenti del mondo certamente hanno ascoltato l’omelia del prevosto di Saronno
    LOL

  2. Il problema non sono 8 profughi….
    Il problema sono tutti i delinquenti che il nostro Stato non è in grado di mandare nei paesi d’origine.
    Non facciamo confusione…

  3. Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato (Matteo 25,35)

  4. Fagioli, complimenti, con questa si può dire che non hai realizzato neanche 1 punto del tuo programma elettorale. Dimettiti! I profughi sono arrivati, lo spaccio è sempre uguale se non peggio, le strade sono una buca unica, il commercio è in perdita e chiusura…bravi!!! Se pensi di andare al parlamento nazionale mi sà che i voti dei saronnesi te li scordi (magari al parlamento padano 🙂 :)) . E ADESSO ASPETTIAMO LE COLPE ALLA GIUNTA PRECEDENTE, AL GOVERNO, ALL’EUROPA ECC.ECC ma alle elezioni perché avete fatto promesse non mantenibili??!!

  5. Qualcosa mi dice che non si tratterà di una famigia siriana ma di un gruppo di ragazzoni africani ben pasciuti (rigorosamente maschi) che non hanno mai visto la guerra neppure in foto… A pensar male si fa peccato, però spesso si indovina!

  6. Non ci credo! Siamo arrivati a questo punto!
    Fagioli intervieni subito! La casa parrocchiale trasformata in un ostello per diversamente regolari……
    Io dico no!

    • Ricordatevi a chi dare oboli vari e a chi non darli, il periodo del salasso si avvicina.

    • Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato (Matteo 25,35)

      A che altro dovrebbe servire una casa parrocchiale?

      • A che dovrebbe servire? Mah, sicuramente non a ospitare islamici, i quali, nei Paesi ove rappresentano una larga maggioranza della popolazione, chiese & affini le chiudono o le bruciano direttamente!

        Ciò detto, la Chiesa coi propri beni può fare ciò che vuole nei limiti di legge, tuttavia visto che campa (anche) su donazioni di privati, personalmente mi guarderò bene dal contribuire ancora alle finanze di un ente che oggi come oggi porta avanti iniziative che non condivido affatto.

  7. Questo alla fine è il prezzo che i saronnesi dovranno pagare per aver voluto e tenuto S.A.C. in giunta!
    Grazie Lega, grazie Fagioli!

    P.S.: il mio voto e il voto di tutti i miei familiari MAI più alla Lega.

  8. Siamo all’assurdo dell’assurdo: mettere dei richiedenti asilo o presunti tali in pieno centro città.
    ASSURDO!

  9. ALTRI ANCORA: MA NON BASTANO TUTTI QUELLI CHE POPOLANO LA STAZIONE, VIE LIMITROFE, CENTRO CITTA’.
    ALTRI ANCORA…

  10. solo profughi!italiani in difficolta?siamo sempre discriminati pure dalla nostra religione.a va bee.diamo agli altri anche se noi non ne abbiamo piu per i nostri amen.

  11. Spiace mentire il benpensante di turno, MA nella maggior parte dei paesi di provenienza dei richiedenti asilo non c’è né guerra né carestia; tutt’altro: gli indicatori sociali, come il tasso di mortalità infantile, sono in netto miglioramento… Le risorse che si sprecano per tenerli in Italia, nel limbo amministrativo fra domanda e rifiuto (il 90% delle domande vengono rifiutate), potrebbero essere più proficuamente utilizzate in Africa anziché per ingrassare certe coop e certe mafie…

  12. … mi raccomando Fagioli… adesso basta sovvenzioni alla chiesa!!! Questo prete ha fatto di tutto per ottenere quello che voleva nonostante la contrarietà di una amministrazione!!
    Sarebbe interessante vedere quanti verseranno ancora l’8permille alla chiesa cattolica!

  13. dipingiamoci la faccia di nero…magari ci prendono e non ci fanno pagare nulla con assistenza h24, vitto e alloggio, sigarette, telefoni, pasti e chi più ne ha più ne metta….ma agli italiani solo tasse, multe e guai a chi non paga ti pignorano ogni bene! VERGOGNA!

  14. Fagioli sei troppo molle, in campagna elettorale eri più brillante, ora ti sei spento e sei agli ordini della chiesa e di SAC.
    Giudizio molto negativo.

    • Hai perfettamente “centrato” il problema: l’inutile presenza di SAC e dell’assessore ex chierichetto che sta manovrando coperto dal monsignore. Che Fagioli si dia una mossa e risssegni le deleghe vanamente finora lasciate in mani ostili dei cattodemocratici di SAC.

  15. Non sono mai riuscito a capire come sia possibile far conciliare il pensiero cristiano di accoglienza con quello leghista di odio verso il diverso.
    A meno di non essere falsi ed ipocriti!

  16. Può piacere o meno ma i preti a casa loro possono fare quello che vogliono come chiunque può ospitare chi vuole a casa sua.

    • insomma, entro certi limiti.
      prova tu ad ospitare un profugo: la trafila è lunga e serve una volontà ed organizzazione non comuni.
      non ti cadono in testa, giusto per capirci.

  17. Con quel che costa l’accoglienza, quest’anno l’8 per mille lo daremo allo Stato.

    Claudio ho letto questo che hai consigliato “SHALOM. Periodico della Comunità Betania di Parma. N. 4 – dicembre 2012” Sono passati cinque anni quanti altri stranieri sono entrati ? Perché il problema è quanti e quanti ancora possiamo ospitarne, perché sono milioni gli africani pronti a partire o che comunque vorrebbero farlo. Conoscevo un prete che cinque anni fa diceva non pongo limiti alla provvidenza, chissà se pensa ancora così.

    • veramente mi riferivo allo scritto del card. Martini che è del 2001. e non esiste data di scadenza per il contenuto di quello che scrive. e voleva essere spunto di riflessione.
      saluti

  18. Ho sempre versato l’8 per mille alla Chiesa Cattolica. E’ il secondo anno che non la verso a causa del comportamento del Prevosto.

  19. adesso che glieli mettono in casa parrocchiale partono gli appelli ai potenti per far sì che restino nei paesi d’origine…

  20. Fatti due conti, sono 115 mila euro di soldi in più da gestire.
    Niente male, meglio di un B&B

  21. E poi si fanno le prediche in cui il lamento principale è che continuano a diminuire i fedeli.Meditate.

  22. Mai più soldi alla chiesa, mai più l’obolo settimanale mai più mai più a messa con questo parroco Bergogliano…caro Don guardi in casa sua (saronno),le persone che hanno bisogno, famiglie italiane che non arrivano a fine mese,LA CARITÁ PRIMA DI TUTTO IN CASA PROPRIA

  23. Disgustato, sono disgustato da questa chiesa, da questo parroco, da questa amministrazione, da questa Italia degradata

Comments are closed.