Caso discarica, parla il comune di Cogliate

COGLIATE – Cambia gestione la piattaforma ecologica. Avevamo riportato ieri dei problemi che si stavano andando ad accumulare, insieme ai rifiuti, attorno ai cassoni della struttura cogliatese. Problemi che ha sollevato la Lega Nord, facendosi portavoce di decine di cittadini che rilevano difficoltà di accesso alla discarica ed evidenziando evidenti questioni sullo stoccaggio dei rifiuti. Oggi arriva indirettamente la risposta dell’amministrazione comunale. «A partire da sabato 1 luglio – spiegano dal comune -, ci sarà un cambio di gestione alla piattaforma ecologica di via Montello: il servizio sarà affidato alla ditta Sangalli, che opera già sul territorio per la raccolta porta a porta e lo smaltimento dei rifiuti. La scelta è stata presa per cercare di migliorare la gestione, garantendo ai cittadini più efficienza, pulizia e funzionalità». Per quanto riguarda invece il problema delle code all’ingresso, l’amministrazione rende noto che in queste settimane si sta sperimentando la nuova modalità di accesso con sbarra all’ingresso, indispensabile per impedire gli ingressi di chi tenta di scaricare rifiuti non idonei, come ad esempio materiale da cantiere proveniente da ditte che non sono di Cogliate. «Questi abusi – aggiungono dal municipio – andrebbero ad aggravare i costi di gestione sull’utenza cogliatese. Come sempre, in questi casi, i cittadini onesti dovrebbero pagare anche per chi non rispetta la normativa: è pertanto necessario controllare gli accessi in piattaforma. Si provvederà nelle prossime settimane, dopo questo primo periodo di sperimentazione, a modificare il programma di lettura della tessera all’ingresso, consentendo l’accesso non soltanto con il tesserino del titolare del ruolo Tari ma anche con quello di tutti i componenti del suo nucleo familiare. Certamente queste novità possono creare all’inizio qualche disagio, ma con la collaborazione di tutti si potrà riuscire a garantire sempre di più un servizio migliore».

29062017