Viene sfrattato con la famiglia, dorme accampato nel Parco di Solaro

SOLARO – E’ la storia di Angelo Bonafede e della sua famiglia, la moglie Giorgeta e figli minorenni di 17 e 8 anni. Settimana scorsa ha ricevuto lo sfratto esecutivo dall’abitazione di corso Europa in cui viveva da sei anni e, finiti i soldi per gli alberghi, non gli è rimasto altro che piantare una tenda al Parco Vita e lanciare il suo grido d’aiuto: «Siamo stati in comune dopo lo sfratto – spiega -, ma ci hanno detto che non ci sono case disponibili a Solaro. Noi non sappiamo dove andare. Pagavo 700 euro di affitto, ma ora guadagno poco più di mille euro e non ce la facevo più». La famiglia è al 46esimo posto delle graduatorie per le case comunali. Dal comune l’assessore ai Servizi Sociali Rosaria Fusi, spiega: «Esistono regolamenti e graduatorie che vanno rispettati. Come comune ci siamo mossi e stiamo facendo il possibile, come faremmo per qualsiasi altro cittadino». In tanti solaresi hanno mostrato la loro solidarietà, molti si sono fermati a parlare altri hanno dato una mano, laddove possibile, nella speranza che la situazione si risolva al più presto.

11072017

29 Resposte a Viene sfrattato con la famiglia, dorme accampato nel Parco di Solaro

  1. Anonimo Rispondi

    12/07/2017 a 2:05 pm

    Caro sindaco invece di cercare le case per le risorse aiuta le persone che abitano nel comune che tu presiedi….spero ancora per poco!

  2. Ano Nimo Rispondi

    12/07/2017 a 2:39 pm

    Ma questo signore lo sa che campeggiare abusivamente è illegale?!?

    • Anonimo Rispondi

      12/07/2017 a 4:15 pm

      Ascoltavano nino spero a Dio che non capiti a te ma mettiti nei miei panni cosa dovevo fare dammi tu un consiglio

    • Anonimo Rispondi

      12/07/2017 a 5:29 pm

      Visto che non ti va bene il suo campeggio invece di lamentarti dagli tu un posto dove dormire

    • piero Rispondi

      12/07/2017 a 8:50 pm

      Spero che di gente con il tuo cinismo ce ne sia ben poca!AUGURI X TUTTO

    • Anonimo Rispondi

      13/07/2017 a 1:30 am

      Sono la figlia.
      Lei lo sa invece che potrebbe anche risparmiarsi certi commenti?
      Le assicuro che neanche noi e un piacere “abitare” dentro una tenda al interno di un parco dove passa davvero tanta gente. È un umiliazione davvero grande gli e lo assicuro.
      Però purtroppo lo stato italiano è questo.
      E le dico anche che sono le persone come lei a rovinare l’italia.
      Al posto di preoccuparvi tanto del fatto che e illegale “abitare” dentro una tenda perché non vi preoccupate delle altre cose davvero illegali?
      Perché non ci vi preoccupate del fatto che sono le famiglie con figli in mezzo a una strada ?
      I le auguro che non gli succeda mai e poi mai una cosa del genere.. Però se dovesse mai capitare le auguro anche che non riceve proprio nessun aiuto come sta succedendo a noi.

  3. Umberto Rispondi

    12/07/2017 a 4:07 pm

    Se era un clandestino amico dei rossi era già in qualche albergo o appartamento pagato.

  4. Chiavelli Rispondi

    12/07/2017 a 4:44 pm

    La Caritas, il parroco non hanno disponibilità per questa famiglia italiana?

  5. Saronnese D.O.C. Rispondi

    12/07/2017 a 5:49 pm

    Questa è la dmostrazione che la classe politica che sta governando , la Caritas e la Chiesta hanno più attenzione e soldi per il primo africano che mette piede in Italia che non per una famiglia Italiana

  6. Anonimo Rispondi

    12/07/2017 a 6:01 pm

    Voi che dite aiutiamo gli italiani cosa state facendo per questa povera famiglia?

    • Anonimo Rispondi

      12/07/2017 a 7:32 pm

      Tu cosa fai?

  7. Anonimo Rispondi

    12/07/2017 a 6:58 pm

    È ora di cambiare gli attori del nostro comune ormai è 30 anni che girano sempre le stesse facce…ci vogliono persone che hanno a cuore le sorti delle persone del nostro comune e che vogliono bene a Solaro…basta svendere il nostro territorio per interessi personali…ci vogliono persone che amano Solaro!

  8. Anonimo Rispondi

    12/07/2017 a 8:04 pm

    Sono veramente scandalizzata da colui che ha risposto che e’ illegale campeggiare in un parco. Non si preoccupa di quanto accaduti a questa famiglia( che oltre tutti il padre lavoratore , purtroppo come la maggioranza delle persone con salario basso e affitto alle stelle). Poteva astenersi da qualsiasi commenti e faceva più’ bella figura. Ora al caro sindaci, snettiamola con queste graduatoria che non soni mai legali e poco chiare, esiste pure la parola ” emergenza”. Ogni giorni possi solo constatare che ci sino sempre più’ persone con problemi economici e uno stato sempre più’ assente, la colpa forse e’ solamente di noi cittadini che non ci ribelliamo, perche’ il problema sorge ad un altro e non a noi, ma continuando di questi passo si sprofonda e un giorno succederà’ l’ irreparabilee

    • Anonimo Rispondi

      12/07/2017 a 11:22 pm

      siete gli stessi che quando siete proprietari (e ce ne sono tanti) vi lamentate degli affitti troppo bassi….

      • Anonimo Rispondi

        13/07/2017 a 1:05 pm

        Perché a te la casa l’hanno regalata?

  9. Anonimo Rispondi

    12/07/2017 a 8:59 pm

    Non ci resta che piangere….aiutare un connazionale non fa parlare i ben pensanti di sinistra….vero sindaco!

  10. Anonimo Rispondi

    12/07/2017 a 11:39 pm

    Qui siamo alla pazzia ora è colpa di chi affitta le case….

  11. Carlo Rispondi

    13/07/2017 a 12:46 am

    A Saronno il prete ospita finti profughi..poi la povera gente italiana..dorme in tenda. È una vergogna.

  12. Anonimo Rispondi

    13/07/2017 a 7:58 am

    Ma nessun comune limitrofe può aiutarlo questo signore? Io vedo che a Cesate hanno dato alloggio agli extracomunitari non potrebbe farsi carico anche momentaneamente anche di questo signore? Ma sindaci vergognatevi, intervenite subito fa niente se non è un vostro cittadino è un italiano dovrebbe essere il primo ed essere aiutato

  13. balabiot Rispondi

    13/07/2017 a 11:57 am

    prima che lo sfratto diventasse esecutivo per quanto anni non è stato pagato l’affitto al proprietario di casa?

  14. Anonimo Rispondi

    13/07/2017 a 5:34 pm

    Sicuramente ci sarà del pregresso cmq ciò non toglie che il comune deve aiutare i propri cittadini!

  15. solarese Rispondi

    13/07/2017 a 7:09 pm

    sarebbe bene, prima di parlare, documentarsi correttamente… la vicenda di questo signore e della sua famiglia va avanti da mesi
    e la situazione era ben chiara ai servizi sociali

    • Anonimo Rispondi

      14/07/2017 a 3:30 pm

      Se ha un figlio minorenni non può buttarli fuori

  16. Anonimo Rispondi

    13/07/2017 a 8:58 pm

    È sicuramente ora che la giunta si faccia da parte è gente non all’altezza di affrontare i nuovi/vecchi problemi….scuola, delinquenza, immigrazione, ecc.ecc.ecc.

  17. Marco F. Rispondi

    16/07/2017 a 1:02 pm

    Gli attori nel nostro comune sono sempre quelli da 30, ce n’è lamentiamo tutti, tutti sembra che vogliono cambiare, ma chissà perché ogni qual volta si va ad elezioni vincono sempre loro.

    • Anonimo Rispondi

      16/07/2017 a 5:35 pm

      Credo che dopo gli avvenimenti di questi ultimi anni è soprattutto l’inadeguatezza di queste persone nell’affrontare le diverse problematiche abbiano firmato la loro fine ci vogliono persone che amano Solaro!

      • Anonimo Rispondi

        16/07/2017 a 7:40 pm

        “Persone che amano solaro”… il prossimo passaggio è “si amo solaro”??

        • Anonimo Rispondi

          18/07/2017 a 6:57 pm

          E già difficile da capire…ci voglio persone che mettono davanti a tutti e a tutto la collettività!
          Credo proprio che a Solaro questa cosa non succede da troppi anni è ora di cambiare i protagonisti!

          • Anonimo

            19/07/2017 a 8:51 am

            Che squallore cercare di trarre beneficio da questa vicenda infangando L avversario politico!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.