SARONNO – “Continua senza sosta il lavoro del nostro movimento, grazie alla proficua attività del nostro assessore Gianpietro Guaglianone, volto alla riqualificazione e alla bonifica delle numerose aree dismesse presenti in città”.

Inizia così la nota di Domà nunch, forza politica parte della coalizione che guida la città di Saronno, in merito all’avvio della procedura di riqualificazione dell’ex De Nora area dismessa situata tra viale Escrivà e via Ferrari.

“Dopo la tanto attesa partenza della bonifica dei terreni dell’area Ex Cantoni e la presentazione del progetto completo per la realizzazione del maxi-collettore di trasferimento delle acque depurate che collegherà l’area con il torrente Lura, aggiungiamo un altro importante tassello per il miglioramento dell’ambiente cittadino. Con la positiva valutazione del progetto in occasione della Conferenza dei Servizi dello scorso giugno e con l’incisiva azione dell’Amministrazione comunale che ha permesso lo svincolo della fidejussione depositata, può infatti finalmente passare alla fase esecutiva la bonifica dell’area Ex De Nora. L’asporto e lo smaltimento di circa duemila metri cubi di terreno contaminato da metalli derivanti dalla produzione delle attività che occupavano la zona permetterà di rendere la superficie utilizzabile per la costruzione di aree verdi e residenziali”.

Non manca la chiosa politica: “Da sempre Domà Nunch è attento alle tematiche ambientali e come promesso in campagna elettorale continueremo a lavorare, passo dopo passo, per consegnare ai cittadini una Saronno più vivibile e a misura d’uomo. Questo piccolo grande successo rappresenta per noi infatti solo un traguardo parziale e sarà da stimolo per continuare con il nostro impegno in questa direzione”.

(foto archivio)

16072017

4 COMMENTI

Comments are closed.