Ritardi per il parco di via Piantanida: è polemica

ORIGGIO- Il nuovo parco dell’infanzia in via Piantanida pronto per agosto. Ma le polemiche della minoranza non cessano.

La Civica di Origgio ha infatti contestato i ritardi nell’ultimo Consiglio comunale. E il problema sembra essere lo stesso che aveva interessato il Parco Borletti, dove erano stati tolti i giochi nella prospettiva di realizzare l’altro parco. Ma tale parco non è stato ultimato nei tempi previsti, tant’è che ci sono molte lamentele di cui si è fatta portavoce la forza di minoranza attraverso un’interrogazione.

Alle lamentele ha risposto l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Azzalin: “I lavori sono stati assegnati il 4 aprile, mentre la fornitura dei giochi è stata bandita a fine mese e assegnata a maggio. Poi, però, si è verificato un problema col coordinamento della sicurezza, che ha creato ritardi”. Pare che, però, “il cantiere al parco è in una buona fase di avanzamento, tanto che prevediamo di ultimare le opere edili e i giochi entro luglio e di renderlo fruibile in agosto”.

Evasio Regnicoli ha comunque consigliato di non sbilanciarsi più con date e promesse: “La realtà è che le famiglie rimarranno senza giochi un’altra estate”. Domenico Ambrosini, capogruppo di Origgio Democratica, ha invece evidenziato l’assenza di tempistica: “Dalla documentazione emerge che la durata dell’intervento sarebbe stata di 60 giorni, ma senza indicare né data d’inizio né data di fine”.

(foto archivio)

06082017

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.