SARONNO – “Manutenzione ed efficentamento energetico; le opposizioni non fanno mai riferimento a quanto realizzato nei primi due anni di Amministrazione a guida Lega Nord: cultura è anche permettere che gli studenti saronnesi siano orgogliosi di frequentare edifici scolastici dignitosi”. Lo afferma Davide Borghi, consigliere comunale del Carroccio.

In tema di opere pubbliche, fa sorridere la voglia di partecipare agli aggiornamenti al Pgt, il Piano di governo del territorio, da parte di molti esponenti di opposizione i quali sono stati tra gli artefici di quello attuale che di fatto ha penalizzato un intero settore, oltre alle casse comunali. La fortuna ha voluto che in questi anni non ci siano stati grossi piani di recupero, altrimenti come voce principale di spesa a bilancio avremmo avuto “manutenzione del verde comunale”. Anche in tema di urbanistica stiamo sistemando gli errori di impostazione presenti in documenti redatti da chi, guidato da sogni irrealizzabili in cui prevalgono parchi pubblici e laghi artificiali, non ha fatto i conti con il concetto di sostenibilità.

(foto archivio: il consigliere Davide Borghi con il sindaco Alessandro Fagioli)

14082017

7 COMMENTI

  1. Se si porta la voce “spese x la manutenzione del verde pubblico” come una cosa negativa, siamo proprio alla frutta. Perché non cementifichiamo tutta Saronno, così non dobbiamo neanche asfaltare le strade. Davide Borghi è proprio un delirio, peccato che ci sia chi condivide le sue idee.
    Io penso ai bambini che crescono in “parchi gioco” piccolissimi, che hanno un sacco di problemi respiratori e che vivono a Saronno, la città più inquinata della Lombardia.
    È vero che il caldo di settimana scorsa ha lasciato il segno, ma la prego di riprendersi velocemente.

  2. La colpa è sempre della sinistra, vero Borghi? Chissà cosa ti risponderanno i cittadini quando andrai, tra meno di tre anni, a raccontarlo ai cittadini tentando di spiegare il niente che avete fatto in questi anni. Continuate così.

  3. Finalmente si sta tornando con i piedi per terra e si torna a capire quali sono le priorità…però ci sono ancora tante cosa da fare dopo anni passati a vivere nei sogni sinistri!

  4. Caro Borghi, vedrai alle prossime elezioni comunali come la gente avrà ben capito chi siete e cosa non avete fatto.

  5. Siamo alle solite

    non c’è un vostro articolo su questo sito che non si concluda con il ricordo del passato.

    Basta avete rotto con i confronti col passato …pensate al presente visto il futuro per voi non ci sarà.

    Visto che si parla di verde pubblico consiglio di fare un giro al parco pubblico dell’aquilone.

    Vedrete staccionate divelte, rami spezzati, sporcizia, cumuli di rami tagliati ed accatastati da diversi mesi, calcinacci ed altro ancora. Non parliamo della povera area cani che risulta funzionante solo grazie alla volontà di cittadini che cercano di aggiustare quello che gli altri rompono.

    naturalmente si dirà che è colpa degli extracomunitari

    Peccato che non sia così la colpa è di un gruppo di ragazzi italiani che hanno trasformato il parco nella loro base.

    provate passare alla sera, si trovano in gruppo, rompono tutto, fumano liberamente e non sono solo sigarette ed altro ancora.

    Tutti ne sono al corrente..tranne i vigili e voi che non si sono mai accorti
    di quello che effettivamente succede ogni giorno

    Dimentica di avvisarvi che è da tre anni che la luce serale nel parco funziona ad intermittenza.

  6. A me non interessa chi c’era prima e chi c’è ora. Io so che nella prospettiva di estati sempre più roventi e malsane chi se la prende con parchi pubblici e verde pubblico vive fuori dal mondo e prepara ai saronnesi un futuro da Sahara; prepariamoci con questi geni al governo della città ad andare in giro col caftano.
    Alberi, verde, parchi, ciclopiste. Se non avete capito che questo è il futuro date le dimissioni e tornate a Calcutta.

Comments are closed.