LAZZATE – I profughi a Lazzate? Sono due minorenni, e una mamma ed una zia dei ragazzi: lo riferisce l’assessore comunale alla Sicurezza, il leghista Andrea Monti. Che si dice sdegnato:”A Lazzate da settimane la comunità protesta contro l’installazione, non concordata, di un centro accoglienza profughi. La Prefettura, colpita dai moti popolari, gioca la carta della compassione, strumentalizzando due minori, una madre e una zia e inaugurando il centro con loro”.

Prosegue Monti:”Stia tranquilla la Prefettura, il fatto che abbiano coinvolto donne e bambini, sarà motivo in più per procedere spediti nella verifica della correttezza di quegli insediamenti!” Controlli sono infatti in arrivo per verificare l’abitabilità degli spazi acquistati da una cooperativa e dove sono stati collocati i profughi, nella zona centrale del paese. In arrivo, facile ipotizzarlo, ulteriori iniziative di protesta da parte del Comune e dei cittadini.

(foto archivio: le proteste dei giorni scorsi a Lazzate contro l’arrivo dei profughi)

18082017

8 COMMENTI

  1. Solo politica e scelte di facciata prima 3 bimbi poi 30 adulti….povera Italia come sei caduta in basso….rigraziamo tutti i ben pensanti!

  2. …non si vergognano e non si vergogna neppure questo giornalucolo a pubblicare questi vaneggiamenti

    • Volevo solo dire che in Italia c’è la democrazia, quindi, almeno per ora, si puo dire come la si pensa , non siamo ai tempi di Stalin

  3. Certo per primi mandano donne e bambini poverini, così si dirà “tutto sto casino per niente”. Vediamo i prossimi chi saranno, spero per voi che non finirete come a Uboldo, con 200 maschi nullafacenti, altro che donne e bambini poverini.

  4. Dov’è finita la carità umana? Dov’è finita la solidarietà? Dov’è finita l’umanità? Siamo tornati ai tempi della pietra. È proprio questo che qualcuno vuole, farci attaccare tra noi “plebei”.

    • Quando a guadagnarci sono società create a DOC per fare accoglienza a pagamento, perché chiedete alla gente comune di solidarietà , umanità , etc etc, cosa pensate ne sarà di questa gente trascorso il tempo di attesa per la risposta se profugo o migrante?
      Quando non saranno profughi (maggior parte di loro, statistiche ISTAT) di loro non si occuperà piu nessuno, perche nessuno darà piu 35 euro gg

      Bisogna aiutarli al loro paese, non far finta di aiutarli per soldi

      • E nel frattempo cosa facciamo, visto che ormai sono in Italia ed hanno diritto che la loro richiesta di protezione internazionale venga esaminata? Li abbandoniamo perché la loro accoglienza è gestita da cooperative ad hoc (non a DOC, che non esiste: http://www.treccani.it/vocabolario/ad-hoc/).

Comments are closed.