Home Groane Dopo la “Rivolta di Lazzate”, il comune firma l’ordinanza anti profughi

Dopo la “Rivolta di Lazzate”, il comune firma l’ordinanza anti profughi

938
19

LAZZATE – Dopo le polemiche scaturite dall’iniziativa di D&G Research e della prefettura per l’accoglienza di profughi richiedenti asilo in due appartamenti del centro, il sindaco di Lazzate Loredana Pizzi ha firmato un’ordinanza per scongiurare l’arrivo senza comunicazione di nuovi soggetti sul territorio comunale. In pratica nell’ordinanza si ordina ai proprietari di beni immobili di comunicare preventivamente all’amministrazione locale l’eventuale sottoscrizione di contratti di locazione o di comodato d’uso o di concessione di qualsivoglia diritto reale o personale di utilizzo, con soggetti che abbiano tra le possibili finalità l’ospitalità di richiedenti asilo. «Ciò non consente al sindaco di impedire la sottoscrizione di contratti tra prefettura e società private che gestiscono la dimora dei richiedenti asilo, tuttavia legittima i primi cittadini ad assumere i propri poteri di ordinanza al fine di prevenire situazioni emergenziali e garantire l’adeguata conoscenza della situazione sul proprio territorio comunale» – spiega l’assessore alla Sicurezza Andrea Monti. Nel testo si ordina anche ai proprietari, conduttori o gestori di immobili siti a Lazzate di comunicare preventivamente la partecipazione a bandi indetti da parte di qualsiasi organo pubblico al fine dell’ospitalità di migranti nonché l’esito della stessa entro cinque giorni dall’uscita delle graduatorie; di comunicare nei 15 giorni precedenti, la sottoscrizione di accordi, contratti e convenzioni con gli organi ed amministrazioni pubbliche deputate alla gestione dell’emergenza profughi; di produrre all’Autorità comunale entro cinque giorni dalla sottoscrizione, il contratto stipulato con la prefettura e con altro organo dello Stato a ciò deputato. Infine, vige l’obbligo di comunicare, attraverso una relazione quindicinale, l’organizzazione interna della struttura, consistente nella dichiarazione di quanti siano i soggetti che vi alloggiano, della provenienza degli stessi nonché di ogni altra informazione riguardante la salute dei medesimi. In caso di violazione degli obblighi e degli ordini previsti, il destinatario della presente ordinanza è punito con una salata sanzione amministrativa.

12092017

19 COMMENTI

  1. ordinanza banalmente illegale, qualcuno glielo vuole spiegare che non può fare leggi e/o ordinanze a capocchia???

  2. Definire “rivolta” la protesta manipolata da un’ideologia razzista, consapevolmente in pieno declino, amplifica una realtà che non stravolge gli equilibri di una cittadina come Lazzate. Il disagio di una piccola comunità non può essere strumentalizzato per fini politici perchè tale evento è finalizzato solo ad alimentare la continua campagna elettorale leghista. Il Comune di Lazzate è parte integrante della Repubblica Italiana e come tale si deve uniformare alle leggi italiane e non alle ordinanze locali che limitano le libertà di privati cittadini.

    • L’unico razzismo che vedo è quello fatto verso gli italiani, certo che difendere la nuova tratta di schiavi mascherata da accoglienza è veramente ridicolo!

      • Questo è semplicemente quello che i signori leghisti vogliono farvi credere…..è semplicemente vergognoso e disumano !!!

        • No questo è quello che si vede tutti i giorni in tutta Italia…..pensionati ridotti in stato di povertà, persone senza casa….ecc.ecc.ecc. cerchiamo di essere onesti intelletualmente!

    • Non mi sembra così in declino dal momento che proprio oggi il Senato ha fatto una clamorosa marcia indietro sullo ius soli intuendo che se avesse approvato una legge del genere i partiti a sostegno della stessa avrebbero fatto un bagno di sangue alle prossime elezioni (batosta alle amministrative in pieno dibattito sul tema docet)

  3. Sarebbe comunque corretto chiedere ai residenti di un comune se sono favorevoli ad ospitare profughi;e’ ora di finirla con questa bagianata,la verita’ e’ che queste persone arrivano in Italia pensando di trovare Eldorado , chi li ospita gli interessa solo per il portafogli .Chiedo perche’ invece di investire nei profughi per un domani neanche sicuro lo stato non pensa a investire nei giovani per aiutandoli da avere una crescita demografica visto che l’Italia sta invecchiando?Un uomo di 30 anni oggi che prospettive lavorative future puo’ avere come fa a mettere su famiglia , un mutuo ecc…E’ ora che si cominci a pensare un po’ a noi, l’ Italiano quando e’ emigrato ha dovuto adattarsi ed arrangiarsi io non credo che ci siano tutti queste persone che arrivano siano tutti profughi , la gran maggioranza arriva per prospettive migliori.Si dovrebbe prendere esempio dall’Australia.

    • quale mafia e ‘ndrangheta?? quella che va nelle banche milanesi e si è appropriata della Brianza?? non vedo, non sento, non parlo … mi pare che già qualche consiglio comunale della zona sia stato sciolto x infiltrazioni mafiose…

  4. I “signori” di Lazzate pensano di poter fare leggi a loro misura…coltivano il loro piccolo orticello senza rendersi conto che esiste poi un mondo al di fuori con problematiche pesanti…bisognerebbe fermarsi a pensare a capire e conoscere senza nascondersi dietro la scusa della speculazione sull’immigrato!

  5. Quelli che in queste risposte si sono detti favorevoli li prendano amorevolmente a casa loro, cosi’ possono coccolarli e curarli come preferiscono e possono vivere piu’ serenamente con la coscienza a posto da cattocomunistiradicalchic, che sono.
    a nooo dimenticavo,, poi quando devono andare via il fine settimana nelle loro seconde case in montagna e al mare col suv,, a chi li lasciano?

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome