http://www.agenziablitz.com/

SARONNO – Per la seconda volta, in meno di una settimana, i carabinieri della compagnia cittadina guidata dal capitano Pietro Laghezza hanno bloccato una Renault Clio con a bordo due stranieri e un chilogrammo di hashish. Come avvenuto sabato sera per l’inseguimento fino a Fino Mornasco l’utilitaria ha attirato l’attenzione dei militari impegnati in alcuni controlli e dopo un inseguimento è stata perquisita con risultato il rinvenimento di un chilogrammo di hashish. Stessa auto, stessa sostanza stupefacente.

Ma torniamo a quanto accaduto martedì pomeriggio al confine tra Saronno e Gerenzano. Tutto è iniziato poco dopo le 19 quando una Renault Clio ha forzato un posto di blocco. La pattuglia dei carabinieri ha subito inseguito l’utilitaria dei fuggitivi. Da viale Lazzaroni sono arrivati in via Novara, quindi in via Varese e infine in via Filzi. Qui la strada si restringe e i due occupanti dell’utilitaria sono stati costretti a ridurre la velocità e sono stati raggiunti dai militari. Per non essere messi in trappola hanno abbandonato la vettura ed hanno continuato la fuga a piedi. I carabinieri li hanno inseguiti ma i due occupanti si sono rifugiati su un’auto di passaggio, probabilmente guidata da un conoscente allertato durante la fuga. Così si sono dileguati. I militari hanno realizzato posti di blocco e ricerche nel quartiere senza trovare traccia dei fuggitivi. Nel frattempo la Clio è stata passata al setaccio: sotto il sedile lato passeggero era nascosto un involucro che conteneva poco meno di un chilogrammo di hashish in tavolette ed ovuli.

I carabinieri hanno avviato le indagini sull’auto e sulla sostanza stupefacente nella speranza di risalire ai due occupanti della vettura. Solo sabato sera al termine di un inseguimento finito a Fino Mornasco i carabinieri avevano sequestrato un altro chilogrammo di hashish sempre nascosto in una Renault Clio che non aveva “collaborato” durante un controllo iniziato in via Parma.

1 COMMENTO

  1. Ma se continuiamo a rovinare il business alle risorse…come faranno a pagarci le pensioni?!?

Comments are closed.