SARONNO – Transenne all’uscita della rotonda e cartelli coperti: è ancora chiusa la tangenzialina, opera connessa alla Pedemontana che congiunge Rovello Porro a Ceriano Laghetto.

La vicenda è nota: l’apertura era prevista per lo scorso 24 luglio ed entro quella data effettivamente gli operai hanno chiuso il cantiere ma a distanza di oltre un mese la nuova arteria è ancora chiusa.

A bloccare la strada la burocrazia: a luglio mancavano tre nullaosta da parte delle province coinvolte. Trattandosi solo di un problema burocratico in un primo momento si era ipotizzato che la tangenzialina aprisse prima dell’inizio dell’anno scolastico ma anche questa scadenza è stata superata.

“Settimana scorsa è arrivato il nullaosta della provincia di Como – ha confermato l’assessore ai Lavori pubblici Dario Lonardoni che segue l’evolversi della situazione – ma mancano ancora quelli di Varese e di Monza Brianza”.

L’attivazione della nuova strada è molto attesa a Saronno soprattutto per vedere se, come ipotizza l’Amministrazione, si trasformerà in una panacea per lo storico problema del traffico di attraversamento che attanaglia la Cassina Ferrara.

13092017

6 COMMENTI

  1. Fossero state una sola provincia avremmo già potuto aprire la strada. Ma se Como ha approvato vuol dire che la strada è a norma, serve aspettare le belle addormentate Monza e Varese?

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome