Il favonio ostacola gli esperti ma la micologica resta un successo

696
2

SARONNO – Duecento specie di funghi, tra velenosi e commestili, sono stati esposti con la consueta ricca coreografia stamattina alla Sala Nevera di Casa Morandi dove fino a domani sera si terrà l’annuale appuntamento con la mostra micologica organizzata dal associazione Micologica Bresadola, Gruppo C. Ceriani di Saronno. 

Arrivata alla 42esima edizione l’appuntamento continua ad essere una tradizione dell’autunno saronnese come dimostra il viavai per l’intera mattinata.

Le squadre dell’associazione, formate da una ventina di appassionati, hanno lavorato per tutta la settimana partendo dai boschi saronnesi e arrivano fino in Valle d’Aosta. Sono state passate al setaccio aree verdi tra Piemonte e Lombardia dalla Val Serina alla Val Vigezzo passando anche per la Val Ganna. Grande attenzione anche alle aree verdi del comprensorio dai parchi Lura, Pineta e Groane. “Il vento è stato un problema – spiegano i responsabili del sodalizio – soprattutto per le condizioni degli esemplari trovati ma arriveremo comunque a quota 200 specie esposte nel weekend”.

Tra i pezzi forti dell’edizione 2017 i’enorme Tricholoma colossus, l’esotico Anthurus archen e i rari esemplari di Hygrocybe punicea e Hygrophorus pudorinus. Presente come ogni anno l’angolo per i più piccoli realizzato con tanti pelouche.

Al taglio del nastro il sindaco Alessandro Fagioli, il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli, l’assessore all’Urbanistica Maria Elena Pellicciotta e il consigliere comunale Antonio Codega.

Entusiasta il primo cittadino che si è concesso, con il presidente del sodalizio Marco Misani, un lungo tour tra le diverse specie. La mostra sarà aperta oggi fino alle 19.30 e domani, domenica 8 ottobre dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.

2 COMMENTI

Comments are closed.