SARONNO – Tra gli ambulanti che il mercoledì propongono la propria merce nell’area del mercato cittadino ormai sono una presenza frequente i ragazzi del centro sociale Telos che organizzano volantinaggi su temi diversi.  L’ultima iniziativa, in ordine di tempo, è stata realizzata mercoledì scorso con la distruzione di un volantino sull’antifascismo di cui si parla con declinazione nazionale e saronnese con la chiosa

“l’antifascismo non è qualcosa di dimenticato e combattere contro chi ci vorrebbe imporre degli ideali è vitale quanto respirare”.

“Nè il banchetto, ne il volantinaggio – spiega in una nota l’Amministrazione comunale – erano stati autorizzati e così per i due attivisti identificati è scattata una sanzione di 50 euro per occupazione abusiva di suolo pubblico”. Non solo: effettuando gli accertamenti gli agenti hanno scoperto che uno dei due ha ignorato un provvedimento di espulsione dalla città di Saronno emesso in passato nei suoi confronti. Così a suo carico, oltre la sanzione, è arrivata anche una segnalazione agli organismi preposti.

(foto archivio)

6 COMMENTI

  1. avessimo una polizia americana di questi poveracci non ne sentiremmo piü parlare. Anzi, l’oblio su di loro sarebbe caduto qualche anno fa. Ma siamo in italia….

  2. lottare “contro chi vorrebbe imporci degli ideali” … ma parlano di loro stessi! …non si rendono conto?
    no, non saranno lucidi, come nella quasi totalità della loro misera vita.

  3. dai, dai, dai!
    fiato sul collo e via da Saronno.
    Certo, 50 euro di multa sono poca roba.

  4. Ma sono ancora in giro??? Grazie alle forze dell’ordine per l’impegno (continuate, per favore!), ma ….è uno scandalo che dopo anni questi qui siano ancora in giro!! CHE SCHIFO!

Comments are closed.