Home Groane Gli operatori del referendum a Limbiate per imparare il voto elettronico

Gli operatori del referendum a Limbiate per imparare il voto elettronico

97
2
LIMBIATE – Il Referendum sull’autonomia della Lombardia si avvicina e gli operatori si ritrovano a Limbiate per un pomeriggio di formazione. Oggi, dalle 14.45 alle 18, il salone di Villa Mella ospiterà il corso di formazione organizzato da Anusca (Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d’Anagrafe), in collaborazione con il comune di Limbiate, dal titolo “Referendum Autonomia Regione Lombardia: cosa sapere”. Il corso, che affronterà il tema degli aspetti operativi del voto elettronico e darà importanti indicazioni per gli adempimenti dell’ufficio Elettorale, ha visto l’adesione di ben 40 comuni delle province di Milano e Monza Brianza, per un totale di circa 70 operatori coinvolti. “Possiamo senz’altro dire di essere co-organizzatori del corso, avendo fatto esplicita richiesta ad Anusca per verificare la fattibilità di una formazione di cui evidentemente i Comuni sentivano il bisogno, vista l’alta adesione – spiega il sindaco Antonio Romeo – D’altra parte, le novità del voto referendario del prossimo 22 ottobre meritano attenzione e aggiornamenti da parte degli operatori comunali”.
10092017

2 COMMENTI

  1. C’e’ un tablet con tre pulsanti, SI/NO/Scheda Bianca. Al solito si deve presentare la carta di identitá e ci sono le liste con gli aventi diritto al voto. Cosa c’e’ da spiegare?

    • Per chi vota nulla, per chi scrutina non lo so: i tablet non sono in rete perché in regione Lombardia hanno paura di essere attaccati da hackers, quindi i voti sono conservati sul tablet e, a elezione terminata, ci saranno dei tecnici che tireranno giù i dati dai vari tablet e li metteranno tutti assieme. Quindi non sapremo in tempo reale l’esito.
      Regione Lombardia sbandiera tanta modernità, ma poi stiamo usando il tablet come una clava.

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome