GERENZANO- La questione della pista ciclabile non smette di far discutere e, dopo Granducato e maggioranza, a parlare è la lista “Cristiano Borghi sindaco”.

“Risulta curioso il fatto che dopo ben 4 mesi dalla presentazione del progetto preliminare della nuova pista ciclabile, passato in sordina e quasi caduto nel dimenticatoio, dopo le nostre pubblicazioni hanno subito una drastica accelerazione e tutti i responsabili dell’ufficio tecnico si siano prodigati per mettere una pezza alle dubbie anomalie a favore dei soliti noti, degli amici della cerchia ed infatti, da molti cittadini, ci sono giunte molte segnalazioni di ripetuti avvistamenti in loco dell’ assessore in oggetto e suoi sodali”, ha commentato Borghi che ha espresso qualche dubbio circa la conduzione della questione.

“Considerando che la pista ciclabile è stata e sarà, uno dei loro cavalli di battaglia e vista l’importanza pubblica dell’opera, terremo gli occhi aperti e non faremo sconti a nessuno, anche perché, altrimenti, siamo convinti che di questi errori di ‘convenienza’ ne salteranno fuori tanti. Aspetteremo quale delle ipotesi descritte dall’assessore Borghi Pierangelo verranno poste in essere e, prima di pronunciarci ulteriormente, aspetteremo il progetto definitivo, nella speranza che non vi siano più cittadini di serie A e di serie B, come oggettivamente avveniva con il progetto preliminare”.

12102017

1 COMMENTO

  1. Giustissimo controllare l’operato, come da opposizione.
    Sarebbe interessante poter sapere dalla Lega Nord, come si è arrivati a questa pista ciclabile e cosa ne pensano al riguardo. Andare all’origine delle cose spesso è interessante.

Comments are closed.