SARONNO – Anche oggi, come settimana scorsa, mattinata di tensione al mercato cittadino dove una decina di giovani del centro sociale Telos hanno lanciato volantino contro gli agenti di polizia locale impegnati a presidiare la zona e anche attorno al gazebo allestito tra viale Rimembranze e via Porta dal Comitato per il Si al referendum. Volantini, insulti e qualche commento vivace sono le uniche cose volate oggi tra gli stand.

Ma facciamo un passo indietro. Nelle ultime settimane alcuni giovani che gravitano attorno al centro sociale Telos si sono impegnati in azioni di sensibilizzazione al mercato cittadino. Affrontando diversi temi, dai daspo urbani alle telecamere passando per l’antifascismo, hanno organizzato gazebo informativi e distribuito volantini. Un’attività multata dagli agenti di polizia locale perchè lo stand era privo di autorizzazione. Non sono poi mancate segnalazioni alle autorità competenti di soggetti colpiti da precedenti fogli di via.
Settimana scorsa la situazione è degenerata con insulti e lanci di volantini a due diverse pattuglia e il lancio di una prugna sul mezzo della polizia locale.

Tensione che si è riproposta anche stamattina. Prima, intorno alle 10,30, al gazebo del comitato per il Si al referendum dove i giovani anarchici hanno lanciato piccoli volantini con gli slogan “insulta chi ti multa” e “odia la polizia”. Gli stessi lanciati addosso ad alcune pattuglie della polizia locale con insulti e corsi.

Dal comando di piazza Repubblica spiegano che, come settimana scorsa, provvederanno ad identificare i presenti e a valutare le misure a loro carico da sanzioni amministrative fino ad eventuali conseguenze penali.

(foto archivio)

18102017

11 COMMENTI

  1. Visto il continuo ripetersi di questi episodi significa che quello che la polizia locale fa fino ad ora è insufficiente , quindi ai responsabili decidere qualche diversa e più valida soluzione verso questi gruppi .

  2. ANPI li inviti anche il prossimo anno al loro corteo del 25 Aprile per fare numero ed io AntiFascista non andrò più, visto che non posso tollerare questi modi di fare di ragazzi che si proclamano di sinistra ma che usano violenze fisiche, verbali e metodi “fascisti”.

    • Guardi che a livello di violenze fisiche,verbali e repressione svariati partigiani non sono stati secondi a nessuno…….

      • Che brutto commento ,vi manca il rispetto. Come tutti gli autoritari non riuscite a trattenervi nell’uso della violenza. Della serie é colpa dei pacifisti se c’è la guerra, ma mi faccia il piacere.

        • Studiare la vera storia non quella dei libri schierati…anche loro dopo aver fatto del bene hanno commesso violenze….

  3. Certo che questi professano la libertà di pensiero e poi vanno in giro ad insultare chi nei gazebo sta esprimendo la propria idea….questi sono solo la manovalanza dei sinistri clericali è giunta l’ora di punire con pene giuste e soprattutto applicarle!

  4. Solitarietà alla Polizia Locale . Un plauso per la pazienza che devono avere per sopportare i “ragazzi” ……

  5. Che palle tutti i mrrcoledí la solita storia: a Fagioli la scelta, o si sospende il mercato o si cacciano i Telos. Peró che si prenda una decisione una volta per tutte.

    • Ottimo, così tutti gli operatori del mercato cosa fanno perdono l’incasso….prendere questi giovani volenterosi di esprimere le loro idee e mandarli sui bordi delle strade a pulire il ciglio dell’immondizia….poi altro che voglia di imbrattare muri!

Comments are closed.