Telos, Fagioli: “Son deliquenti hanno minacciato me e la mia famiglia. Li denuncio”

1113
13

SARONNO – “Distolgo un attimo l’attenzione dai premiati che tanto hanno contribuito alla nostra città per condividere con Saronno il fatto che oggi ci siano stati ancora episodi di vandalismo, di scritte sui muri e presidi non autorizzati”.

Così il sindaco Alessandro Fagioli prima di consegnare pergamene, distintivi e statuette ai 5 benemeriti ha iniziato il sui intervento contro le azioni odierne dei ragazzi del centro sociale Telos.

“Inizio col ringraziare le forze dell’ordine che stanno faticosamente tenendo monitorata la situazione – ha continuato Fagioli – Questa mattina in maniera un po’ indisciplinata, forse mettendo in difficoltà i nostri capitani, mi sono recato di persona davanti a quel gruppo di… Non li chiamo ragazzi: li chiamo delinquenti che stavano imbrattando il muro di via Varese. Il loro atteggiamento è quello da delinquenti: nei prossimi giorni sporgerò denuncia per minaccia di violenza alla mia persona e alla mia famiglia”.

Ed ha continuato: “Non voglio rovinarvi il pomeriggio con queste notizie ma è giusto che voi sappiate le cose come stanno. Fino ad oggi mi sono riservato di tenere un basso profilo anche a costo di passare per debole e senza coraggio. E peggio ancora senza la voglia di risolvere le questioni. In realtà questi temi li abbiamo affrontati in maniera seria e istituzionalmente responsabile ma purtroppo l’escalation di questi gruppi continua ad esserci. Grazie nuovamente alle forze dell’ordine per quello che stanno facendo e spero che la città abbia voglia di essere ordinata e pulizia e senza queste azion”.

13 COMMENTI

  1. non avete fatto nulla, ma proprio nulla per la sicurezza, anzi…e adesso ci venite a raccontare che andate a fare denuncia.

    Il commissario Basettoni vi da udienza??

  2. In merito a scritte sui muri, avete indagato per ricercare chi ha scritto sui muri BIANCHI del sottopassaggio ferroviario di via 1° maggio?

  3. Nn servono le denunce. Maniere forti. Ecco quello che ci vuole. Bisogna raddrizzare la schiena a questa gentaglia.

  4. La ciocchina è una festa della città non un posto per slogan elettorali,detto questo son due anni che dici che pulisci la città ma fa piu schifo di prima del tuo arrivo…SVEGLIATI!

    • Peccato che solo 20 anni che i telos hanno il comando della città….è ora di schierare l’esercito pulizia via telos via delinquenti autoctoni e via tutte le risorse ultimi arrivati!

  5. FAGIOLI DENUNCIA E MANDALI TUTTI NON IN GALERA MA A LAVORARE IN SARDEGNA NELLE CAVE PER 5 ANNI !!

  6. quindi c’è un gruppo di fb che non può riunirsi per le nuove norme di sicurezza, questi si riuniscono quando e come… ci sono le foto (ben visibili in volto le persone…) su altro articolo della festa telos sotto il sottopassaggio .. e dai ci vuole poco… li si rintraccia denuncia daspo etcc… e cosi anche per gli altri non graditi alla città, cosa possono dire ma no io passavo di li?…Se poi non si vuol far nulla pazienza…

  7. Società sempre più permissiva nei confronti di chi infrange le regole, che delusione.

Comments are closed.