Home ilSaronnese Rave party ad Uboldo. Denunce e sequestri: tolleranza zero del Comune

Rave party ad Uboldo. Denunce e sequestri: tolleranza zero del Comune

3479
38

UBOLDO – Due tendoni stile circo, una spillatrice per la birra, centinaia di bottigliette d’acqua e pannelli dai colori sgargianti per decorare la zona il tutto animato da centinaia di giovani reduci da una notte di festa sfrenata. Questo è lo scenario che si sono trovate davanti le forze dell’ordine che stamattina sono arrivate alla minicava, alla periferia cittadina, dove nella notte si è tenuto un rave party.

All’appuntamento “assolutamente non autorizzato dall’autorità comunale” come ha precisato in mattinata il sindaco Lorenzo Guzzetti avrebbero partecipato circa 600 persone.
La festa è iniziata a tarda sera con l’arrivo dei partecipanti e musica ad alto volume che si è sentita in tutto il paese ed anche nella vicina Origgio.

Tantissime le chiamate di protesta da parte di residenti tenuti svegli dal rave che non hanno mancato di segnare quanto succedeva anche sui social network.

A fare chiarezza sull’accaduto è il sindaco Lorenzo Guzzetti. “E’ stato un evento non autorizzato e di cui il Comune non era a conoscenza di nulla. Carabinieri e polizia locale sono intervenuti questa mattina, io stesso, avvisato dal Prefetto Giorgio Zanzi insieme al mio assessore alla Sicurezza Luca Azzarà, mi sono recato sul posto”.

In mattinata sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Saronno che hanno identificato i presenti mentre la polizia locale si occuperà di tutti gli aspetti amministrativi e penali. “Intendo ringraziare – ha precisato il sindaco – il capitano Pietro Laghezza dei carabinieri di Saronno, il nostro Maresciallo Alessio Pennacchia e tutti i carabinieri intervenuti così come il nostro Comandante di Polizia Locale Alfredo Pontiggia e i nostri agenti. Grazie anche a Dario Iraga, responsabile del nostro ufficio tecnico e a Piero Zucca che con la protezione civile ha aiutato a porre in essere il sequestro delle attrezzature”.

La polizia locale di Uboldo è rimasta sul posto fino al pomeriggio per sequestrare tendoni, attrezzatura e tutto il materiale rimasto dopo l’arrivo dei tutori dell’ordine. L’obiettivo ora è quello di individuare i responsabili dell’appuntamento.

“Assicuro fin da ora che l’Amministrazione – conclude Guzzetti – che in questo caso si sente parte offesa, applicherà la tolleranza zero e farà tutti i passi necessari per punire e sanzionare i responsabili”.

01112017

38 COMMENTI

    • Purtroppo a Saronno non ci raccontano tutta la verità….non si può lasciare un paese allo sbando mancano tutte le istituzioni, molto ma molto strano e soprattutto situazione che ormai sono cose che si ripetono da oltre 2 decenni.

    • E perchè a Saronno non è possibile fare nulla con i Telos? Fagioli spiegalo a coloro che ti janno votato nel segno della legalitá e della SICUREZZA! Prendi esempio da Uboldi: polizia locale in prima linea quando succedono questi episodi, a Saronno se va bene …fanno viabilitá o vanno a caccia di abusivi! Gli uomini li hai, FALLI LAVORARE!

      • l’erba del vicino sembra sempre più verde; sai che sorprese ti troverai se vieni a stare a Uboldo

  1. veramente questo smentisce clamorosamente il fatto che non si possa fare nulla….conferma l’incapacità del sindaco di Saronno, come se ce ne fosse stato ancora bisogno

    • Secondo la sua deduzione allora tutti i sindaci degli ultimi 30 anni sono degli incapaci….

    • Infatti è solo 20 anni che ci sono i telos è solo 20 anni che Saronno è in mano alla delinquenza autoctona e di importazione….ma la colpa è dei 2 anni della Lega…complimenti all’onesta intellettuale di chi commenta….si potrà giudicare solo a fine mandato…se avranno fatto male come in una giusta democrazia toccherà ad altri mettere in ordine Saronno!

      • La colpa è di chi infrange le regole, sempre!

        Solo che a leggere certi commenti, come nell’altro articolo, la colpa viene sempre data all’amministrazione precedente (vedi sinistra).
        Ma ora comunque c’è un’altra amministrazione che ha fatto determinate promesse, sono passati due anni e giustamente i cittadini chiedono risposte, a chi dovrebbero chiederle, a chi non amministra più? Quando l’attuale mandato sarà finito, sarà ancora colpa della sinistra che c’era prima?

        • Ma saronno è piu di 20 anni che è nell’oblio ed è tutta colpa della sinistra clericale che è la vera guida di saronno!

        • É più di 20 anni che Saronno è allo sbando…non si può pretendere che in 2 anni si riesce a risolvere tutto….la colpa è di tutti….vedremo con la prossima amministrazione cosa farà….e giudicheremo l’operato della lega!

  2. Denunciateli!
    Ora capisco quel rumore di bassi fastidiosissimo che si sentiva persino a Saronno sul confine con Gerenzano. Durato fino a stamattina!

    • Se il governo centrale non punisce questi scemi del telos cosa può farci, chissà quanti fogli di via avranno avuto, non li rispettano essendo per l’anarchia

  3. Bell’iniziativa, lì non disturbavano troppo se non qualche decina di abitanti. Si poteva anche regolarizzare abbassando di qualche decibel la musica ed erano tutti felici e contenti.

    • Non disturbavano?
      Pur abitando a km di distanza, questa notte non ho chiuso occhio per via del ridondante rumore dei bassi. Non oso immaginare chi abita a Uboldo nei pressi dell’area.
      Altro che non disturbavano.

  4. Come mai Guzzetti riesce a fare il sindaco con l’aiuto dei carabinieri di Saronno e Fagioli no?????
    Allora ogni volta che i TELOS occuperanno la piazza di Saronno o la CANTONI chiameremo in prestito SUPER GUZZETTI che con i suoi poteri da SINDACO riuscirà ad identificare questi 4 cialtroni debosciati, denunciandoli e magari facendo pagare il conto ai loro genitori…
    Caro Fagioli, visto che anche questa notte in alcune zone di Saronno non si è dormito, ADESSO BASTA!!!!!

  5. Non era un rave illegale !
    E non era nella cava ma nella proprietà di fianco ad essa , alla Danger zone ,nessuno ha occupato niente.

    • Se non c’erano autorizzazioni a organizzare l’evento, era illegale.
      Considerando che la musica è durata fino alla mattina successiva, già questo basta per capire che di certo non era legale.

  6. Fagioli svogliato
    C’è Guzzetti che ti spiega cosa è reato
    A Uboldo un rave han piantato
    E in 4 e 4 8 l han sgomberato
    Le ripetizioni ti devi far dare
    Di come una città si deve amministrare.
    Imbronciato dopo aver letto per giorni sarai
    Ma chissà quando ti sveglierai?!?

  7. A me sembra che siamo in balia di chi ci paga con uno stipendio da fame, non fa niente per ridurre l inquinamento che ci fa morire di cancro, degli spacciatori di cocaina.
    Invece voi vi sentite in balia del Telos…. ma non stare molto bene…

  8. Non mi pare leggendo l’articolo che nessuno abbia fermato nulla. La festa si è regolarmente svolta tutta la notte nonostante in tanti l’abbiano sentita. I carabinieri e il buon Guzzetti sono arrivati in mattinata quando praticamente tutti se ne erano già andati. Non mi sembra che ci sia stata sta grande azione da sceriffi dipinta nei commenti sopra.

    • Basta leggere “In mattinata sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Saronno che hanno identificato i presenti mentre la polizia locale si occuperà di tutti gli aspetti amministrativi e penali”. Quando mai i partecipanti ad una festa del Telos sono stati identificati?
      Tanti o pochi, in centro o in periferia, vanno e vengono come vogliono…
      E per anticipare… non sono mai stati identificati o la brava Giudici ce l’avrebbe detto come ci dice ogni respiro di questi “ragazzi”

  9. Possibile che con tutto il rumore che si sentiva hanno dovuto aspettare la mattina per intervenire, qualcuno lo spieghi !

    • Concordo: questa mattina alle 7.30 ancora si sentiva musica fino a Saronno… Il sindaco invece che vantarsi ci spieghi cosa ha fatto tra le 2 di notte e la mattina…..

  10. ma soprattutto.. hanno montato 2 tendoni da circo….. e nessuno gli ha chiesto niente?…

  11. ho votato un sindaco leghista perché auspicavo una persona risoluta e presente sul territorio… uno che informasse i cittadini, che battesse i pugni sul tavolo delle istituzioni e invece nulla di tutto questo….
    Poi scopro che ad Ubolo, un piccolo comune vicino a Saronno , c’è un sindaco “moderato” che risolve i problemi e anzi interviene in prima persona…. che differenza ragazzi!

  12. ma voi saronnesi che commentate qui forse vivete sulla Luna; il rave è durato fino alla mattina alle 9! avete capito bene? fino alle 9! Nessuno che andasse a fermarli a mezzanotte o all’una come da Legge; voi vi state costruendo un successo della Legge dove invece c’è stato un totale fallimento. Non distorcete la realtà! Le denunce post le fa anche Fagioli, la forza è bloccarli sul momento e questo manca a Uboldo e Saronno.

  13. cosa centra il telos con il rave di uboldo?
    l’unica cosa che hanno sbagliato è il luogo dove lo hanno fatto. i rave sono eventi che vengono tenuti in tutto il mondo . forse ci fossero diversivi migliori o spazi organizzati per poter dar modo agli individui che lo desiderino di organizzare feste come quella accaduta si aviterebbero problemi sciocchi e fastidi gratuiti. viva i rave e il movimento che portano avanti. il mito del rock’& roll si è trasformato sposando le melodie ai più odiose della techno. fa solo parte di un sistema che si evolve , adatta e muta . cambia il contesto , ma quel che rappresenta è sempre lo stesso desiderio : LIBERTÀ .
    certo potevano andare 5 km lontano dai centri abitati e non sfracassare i ” maroni” a tutta uboldo. spero lo tengano presente dovesse ricapitare qualcosa di simile.

    • La libertà vale finché non si lede la libertà degli altri, che avevano tutto il diritto di dormire, visto che per molti anche se era un giorno festivo, era comunque un giorno lavorativo.
      Libertà poi non significa occupare abusivamente un luogo, anche se naturale, per avere musica a tutto volume, perché ad esempio tra campi e boschi comunque ci vivono determinati animali, libertà quindi è anche rispettare questa cosa, oltre a rispettare le regole.

    • Finalmente uno che capisce!!! Viva la libertà e per sempre peace and love acidoni che non siete altro!

      • questa la trovo una buona idea! sarebbe un evento molto iteressante, peccato il costo esorbitante. magari con un poco di organizzazione però si riesce a far qualcosa di bello e che non rompa le scatole al prossimo. certo diciamo ai nostri giovani di non barricarsi dietro uno schermo e gli mettiamo un paio di cuffie per isolarli in altro modo.in ogni caso a me turbano molto più gli aerei e gli elicotteri che ad ogni ora del giorno e della notte rombano per andare o partire direzione malpensa . certe vibrazioni, altro che i rave!

  14. Finalmente uno che capisce!!! Viva la libertà e per sempre peace and love acidoni che non siete altro!

Comments are closed.