SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Ernesto Credendino portavoce di Fratelli d’Italia a Saronno in merito al recente congresso nazionale.

Il 2 e 3 dicembre si è tenuto il Congresso Nazionale a Trieste di Fratelli d’Italia, sotto il titolo “Appello ai Patrioti”, a cui Saronno ha partecipato attivamente con ben sei delegati: Ernesto Credendino, Fara Cufino, Claudio Regalia, Demis Guidi, Federica Carlomagno e Gian Angelo Tosi dei 35 assegnati a Varese.

Il numero dei delegati presente è indice della vitalità del Circolo di Saronno all’interno della provincia di Varese, che viene a tutt’oggi considerato punto di riferimento territoriale per i rapporti con gli alleati nella gestione della città.

Inoltre il nostro rappresentante Demis Guidi è stato confermato come membro dell’Assemblea nazionale a sottolineare il riconoscimento per la vitalità del circolo saronnese.

Quello del congresso è stato un evento che ha dimostrato ulteriormente la crescita del partito e la forte unione dello stesso come dimostra il fatto che il PalaTrieste è stato preso d’assalto dai 4500 delegati e da numerosi invitati e accompagnatori.

Da questo evento si è dimostrata la vitalità del partito grazie soprattutto alla forza di aggregazione ed attrazione del nostro presidente Giorgia Meloni che ha dato ulteriore entusiasmo e forza alla platea presente.

Si sono evidenziati e confermati i principi fondamentali che appartengono alla Destra, che in questo momento devono essere difesi estremamente dagli attacchi di altre forze politiche legati alla famiglia, alla persona (uomo/donna), alla giustizia, alla scuola, allo stato, alla nazione agli italiani.

Infatti l’assise si teneva sotto il titolo “Appello ai Patrioti” per chiarire la posizione del partito a favore di tutte quelle problematiche legate ai cittadini italiani, che devono essere i primi e avere ogni priorità sulle proprie istanze rispetto agli stranieri.

L’evento si è concluso con la presentazione del nuovo simbolo dove al centro compare la fiamma ingrandita rispetto alla versione precedente e dove lo sfondo alla scritta Fratelli d’Italia è divenuto blu rispetto al precedente dove vi era l’azzurro ampiamente utilizzato da tanti altri partiti anche a noi vicini giusto per differenziarci da tutti.

Riprendendo le parole del nostro responsabile regionale Paola Frassinetti che la nuova fiamma possa scaldare i cuori della destra ed ampliare la forza del partito, accrescere il consenso e rafforzare i principi della Destra.

Il presidente del Circolo di Saronno “Italo Balbo”

Ernesto Credendino

4 COMMENTI

  1. Mi spiegate chi è questo Credendino? Chi lo ha mai visto? Mi spiegate chi sono agitato quattro “gatti” in fotografia? Sono della lega? Non mi dite che sono di fratelli d’Italia, perché ormai è risaputo che qui a saronno non ci sono più.

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome