SARONNO – Attacchinaggio abusivo notturno ma stavolta agli anarchici è andata male: i manifesti affissi nelle vie del centro la scorsa notte sono stati tutti rimossi delle forze dell’ordine e forse proprio l’arrivo delle pattuglie ha spinto gli sconosciuti a fuggire e lasciare “incompiuta” la loro opera. Alla fine i volantini li hanno visti davvero in pochi.

Il tema? Quello relativo ai Daspo urbani ed ai fogli di via nei confronti di militanti ed attivisti del centro sociale Telos, non residenti a Saronno ed ai quali è proibito farvi ritorno. Segnalato anche un breve volantinaggio mattutino, stesso l’argomento, nella zona scolastica saronnese. Contro i fogli di via sono già state numerose, nell’ultimo biennio, le manifestazioni a sfondo anarchico avvenute a Saronno. Tema che resta in città molto dibattuto, con il sindaco leghista Alessandro Fagioli che più volte ha chiesto il pugno di ferro.

(foto archivio: precedenti volantini a tema anarchico affissi in città)

12122017

4 COMMENTI

  1. E perseveriamo a choamarli “sconosciuti” quando tutta l’opinione pubblica conosce perfettamente chi sono e dietro quale sigla anarchica si celano.

  2. Se hanno motivo di ritenere che il Daspo o qualsiasi altro provvedimento restrittivo della loro libertà di movimento (principio tutelabile e tutelato persino dalla nostra Carta Costituzionale) sia stato emesso dall’Autorità Competente violando i loro diritti potranno adire le vie legali, anche con il patrocinio gratuito visto che affermano di non avere denari in tasca perchè vessati dalla società.
    Se vi sono violazioni dei diritti fondamentali il provvedimento verrà annullato, e pensate potranno anche chiedere il risarcimento dei danni.
    In uno Stato di diritto funziona così.
    Altrimenti sono solo proclami al vento.
    Con un filo di paranoia e manie di persecuzione

  3. Perché sprecare carta e colla, ci pensa il Saronno a diffondere il verbo con una bella foto del volantino integro!
    Applausi

  4. 🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇

Comments are closed.