Home Basket Basket C Gold: la Imo si arrende solo dopo due supplementari

Basket C Gold: la Imo si arrende solo dopo due supplementari

130
0

Basiglio – Ci sono voluti ben due supplementari a Milano3 per avere la meglio su un’indomita iMO Robur Basket Saronno, decisamente rallentata dagli infortuni, nella prima giornata di ritorno del campionato di Serie C Gold girone B Lombardia. Ancora assente Mariani, nel secondo quarto si ferma anche Novati (13 minuti, 0/4 al tiro) per un problema al polpaccio, mentre rimangono in campo ma acciaccati Cacciani, Furlanetto e De Piccoli. Quest’ultimo è protagonista di una partita spettacolare, ben oltre i numeri. Il match inizia con la Robur sempre avanti, anche per effetto dei 14 punti in fila di Cacciani per una volta in uscita dalla panchina. Con 27 punti segnati nei primi dieci minuti Saronno va in controllo. Milano3 invece stenta a decollare, ma quando alza il ritmo trova comode conclusioni in transizione. Politi però rimane un rebus e il primo va in archivio con sei punti di vantaggio per la iMO sul 32-38. Pronti via, nella ripresa Saronno scappa via (arriverà anche il massimo vantaggio di +14) ma incredibilmente dopo il 36-47 del 24′ segnerà solamente cinque punti nei successivi sei minuti, dando l’opportunità alla squadra di Basiglio di rimanere aggrappata al match. E’ un errore fatale e infatti nell’ultimo quarto arrivano le bombe di Arioli sino alla parità a quota 58 firmata da Iacono (33 nel match e tante giocate decisive). I padroni di casa non si fermano e mettono addirittura il naso davanti, ma Saronno risponde con un 5-0 e da qua in poi si va avanti punto a punto sino al 40′. A un minuto dalla fine Leva stampa la tripla che significherebbe vittoria, ma Milano3 va dall’altra parte e risponde con Arioli: 68 pari. Ancora e Colombo provano a vincerla, ma niente da fare: supplementari. Nel primo supplementare la iMO è sempre avanti ma ancora una volta manca la zampata finale. Di nuovo Leva a un minuto dalla fine per il +3 ma ecco che capitan Colombo pareggia. In attacco Saronno pasticcia e allora l’ultimo tiro è di Milano3 ma De Piccoli stoppa Colombo e la manda ad un ulteriore supplementare. Con le squadre stremate e senza più forze, è ancora la Robur a condurre. Ancora De Piccoli con la tripla del +3 al 48′ (87-90). Colombo risponde per il -1 e Iacono fa +2 dalla distanza. Saronno va in attacco e con 25′ secondi sul cronometro sbaglia la tripla con Cacciani. Fallo immediato su Giocondo che segnando i liberi la vincerebbe ma li sbaglia incredibilmente tutti e due. Rimbalzo Saronno, pick’n’pop Leva-De Piccoli e il Faraone da lontano torna a dominare. Secondo gli arbitri è solo da 2 (anche se rimangono dei dubbi), dunque ancora parità a quota 92 con soli 5 secondi da giocare. Rimessa in zona d’attacco per Milano3 dopo il time out, palla per Iacono, assist per Giocondo che fuori equilibrio dal mezzo angolo brucia la retina per la vittoria. A Saronno rimangono brani di buona pallacanestro, la consapevolezza di essere stata davanti per 35 minuti e la voglia di rifarsi subito, sabato, al PalaRonchi, nello scontro diretto nonché derby varesino con Gazzada.

12122017

(foto di repertorio)