Home Cronaca Minacce e lesioni ai danni di un’agente della Polizia locale

Minacce e lesioni ai danni di un’agente della Polizia locale

1334
3
LIMBIATE – Si rimetterà nel giro di qualche giorno la vigilessa in forze al comando di Polizia locale di Limbiate che è stata minacciata e spintonata da un automobilista in preda all’ira per la sanzione appena ricevuta.
E’ successo nel weekend. L’automobilista, un sessantenne residente a Cesate, era tornato nell’area di parcheggio di via Partigiani Limbiatesi a riprendere la propria auto e, accortosi della multa posizionata sul parabrezza del proprio veicolo, ha inveito contro l’agente, che era sul posto a controllare le altre auto in sosta.
Nonostante i ripetuti tentativi della vigilessa di calmare l’uomo, quest’ultimo, in presenza di diversi passanti, reiterava le ingiurie e le minacce nei confronti dell’operatrice e, dopo essere risalito in auto, ridiscendeva urtando con l’apertura della portiera l’agente, spingendola in avanti e continuando a proferire nei suo confronti anche gravi minacce. Arrivata sul posto una pattuglia, l’uomo è stato accompagnato al comando di via Cinque Giornate, identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria per oltraggio, resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale, condotte peraltro aggravate da futili motivi, tenuto conto dell’esiguità dell’importo della sanzione contestata a fronte dell’illecito al Codice della Strada contestato. L’agente è stata accompagnata al pronto soccorso per le contusioni riportate a seguito dell’urto.

13122017


        

3 COMMENTI

  1. Oramai si é perso il senso della misura, per una multa di 50 euro si manda una persona all’ospedale.

  2. Sosta in divieto e si arrabbia.. I controlli dovrebbero essere maggiori in special modo per quelli riservati ai disabili.

Comments are closed.