Home Groane Lazzate, profughi in fuga dagli appartamenti del centro. Di nuovo.

Lazzate, profughi in fuga dagli appartamenti del centro. Di nuovo.

1944
7

LAZZATE – Anche il secondo tentativo della Prefettura di Monza e Brianza e di D&G Research, l’agenzia di Seveso incaricata del programma di accoglienza, finisce male: nelle scorse ore, la famiglia di profughi richiedenti asilo ospitati nell’appartamento di via Volta ha fatto perdere le proprie tracce. Il comune ne è stato informato nella giornata di ieri, giovedì 11 gennaio; un allontanamento volontario, si riferisce nella comunicazione inviata dall’agenzia. La famiglia, secondo quanto dichiarato ad inizio novembre, era composta da un uomo e una donna, con al seguito due figli minori, di 12 e 36 mesi, al momento del loro arrivo a Lazzate. A quel punto nazionalità e generalità erano rimaste sconosciute, salvo poi fornirle agli uffici comunali qualche giorno dopo allegate alla richiesta di residenza. Richiesta che non ha fatto in tempo ad essere esaminata dagli uffici competenti, in quanto i profughi richiedenti asilo hanno deciso di allontanarsi spontaneamente dall’appartamento di Lazzate. Proprio come avevano fatto le due donne di origini ivoriane e due bambini (uno dei quali anche iscritto a scuola) scappati in autunno dopo essere state alloggiate nell’abitazione ad agosto, tra le proteste dei cittadini.

12012018

7 COMMENTI

  1. Quindi altre persone “disperse”per l’Italia,……da richiedenti asilo a clandestini,…..ma chi controlla …..nessuno

  2. ….evidentemte la casa non era di proprio gradimento forse mancava Wi-Fi gratuita e jacuzzi….povera Italia….e poi abbiamo nostri concittadini senza una casa….ringraziamo la sinistra di averci fornito le risorse

  3. E’ veramente vergognoso leggere queste notizie e sapere che ancora molti paesi Italiani del centro Italia colpiti dal terremoto sono ancora pieni di macerie , perchè lo Stato dice di non avere i soldi per questi Italiani , mentre continua a spendere tanti soldi pubblici per immigrati stranieri che vengono in Italia a fare i clandestini .

  4. Il 95% dei “profughi” che approdano in Italia sanno benissimo che non hanno diritto di essere accolti come tale, per cui é normale che facciano perdere le proprie tracce. Adesso vorrei sapere se la cooperativa continuerà a prendere i nostri soldi per questa famigliola o qualcuno interverrà per evitarlo

    • No, prendEra in carico altri migranti , ora ha degli slot liberi……naturalmente per quelli scomparsi continuerà a ricevere i soldi perche magari potrebbero tornare…….

  5. Questa è una notizia da mettere in evidenza, questa sì è scandalosa, non le fioriere che si chiudono con fatica (sic!) in Cso Italia!

Comments are closed.