Home Cronaca Inseguimento davanti al Santuario: arrestato il pusher fuggitivo

Inseguimento davanti al Santuario: arrestato il pusher fuggitivo

932
9

SARONNO – CARONNO PERTUSELLA Ieri, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Saronno hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare, e tradotto in carcere un marocchino 39enne, residente in Caronno Pertusella, pregiudicato, regolare sul territorio nazionale. L’uomo, lo scorso 12 settembre, dopo aver ingaggiato un inseguimento alla guida di una Renault Clio per le vie di Saronno nei pressi della zona Santuario, riuscì a guadagnare la fuga usufruendo di un complice che lo fece salire a bordo di un secondo veicolo. A seguito di perquisizione, che nella circostanza fu fatta a bordo dell’autovettura abbandonata, fu rinvenuto circa un chilogrammo di sostanza stupefacente.

L’accurata e articolata attività di indagine svolta dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Saronno, attraverso incroci di immagini dei vari sistemi di videosorveglianza della zona, testimonianze e rilievi eseguiti sul veicolo, ha permesso di identificare il soggetto autore dei reati di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale, che nel pomeriggio di ieri è stato tratto in arresto dopo una serie di appostamenti e pedinamenti eseguiti nel corso della settimana.

L’uomo, già di difficile reperibilità, è stato bloccato in Caronno Pertusella, nonostante per l’ennesima volta alla vista dei militari in borghese abbia tentato un’improbabile fuga. Purtroppo per lui, questa volta la squadra investigativa gli ha inibito ogni possibilità di movimento sin dal primo approccio braccandolo a piedi lungo Corso della Vittoria.
Ora toccherà pagare il conto con la giustizia dietro le sbarre del carcere di Busto Arsizio.

13012018

9 COMMENTI

  1. Invece di metterlo in galera a Busto e pagare noi non possiamo sbatterlo in una galera marocchina?!?!?!?

  2. Assolutamente d’accordo….in Marocco …in carcere….starebbe sicuramente meglio!!!!

Comments are closed.